Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

A Cefalù è ancora incubo Covid: tutte le scuole chiuse e alunni in dad

Lo ha deciso il sindaco, Rosario Lapunzina, a causa dell'aumento dei casi di Coronavirus soprattutto tra i bimbi più piccoli. La situazione è esplosa in pochi giorni e così nella cittadina si è passati rapidamente da due a quaranta casi accertati. L'allarme: "Il virus a differenza del passato corre in modo velocissimo e sta colpendo interi nuclei familiari"

Scuola Falcone, Cefalù

Scuole chiuse e lezioni unicamente in dad a Cefalù fino al 30 aprile. Lo ha deciso il sindaco, Rosario Lapunzina, a causa dell'aumento dei casi di Coronavirus tra gli alunni. I primi casi accertati riguardano alcuni bimbi che frequentano la scuola materna Falcone. L'istituto è stato chiuso ed è stata effettuata la sanificazione. In quarantena anche una classe di prima elementare della scuola Botta, dove è stato accertato un caso di positività tra i bambini. La situazione è esplosa in pochi giorni e così nella cittadina si è passati rapidamente da due a quaranta casi. I numeri, a detta del sindaco, sembrano destinati a salire nelle prossime ore con l’arrivo dei risultati degli altri tamponi.

lapunzina-5Nel corso di una diretta Facebook, il primo cittadino ha voluto informare la cittadinanza sull'andamento della pandemia. "Purtroppo - ha detto Lapunzina - il quadro è in evoluzione. I dati ci rappresentano in generale una situazione molto critica. La sospensione delle attività in presenza riguarda tutte le scuole, pubbliche e private, di ogni ordine e grado. Un provvedimento indispensabile ma che non basta. Dobbiamo evitare di finire in zona rossa". Lapunzina ha invitato i concittadini alla prudenza "perché - ha sottolineato - se il contagio passa di casa in casa non lo fermiamo più. Non voglio fare allarmismo, ma il virus a differenza del passato corre in modo velocissimo e sta colpendo interi nuclei familiari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cefalù è ancora incubo Covid: tutte le scuole chiuse e alunni in dad

PalermoToday è in caricamento