Allerta Coronavirus, casi in 14 scuole comunali: due asili restano ancora chiusi

Da Palazzo delle Aquile un primo bilancio sull'andamento scolastico: alcuni plessi sono già stati riaperti mentre per altri si attendono istruzioni dalla Asp. Familiare di un dipendente positivo: chiusi gli uffici della VI circoscrizione

L'asilo nido Pantera Rosa

Scuole e uffici comunali chiusi per Coronavirus. Sono complessivamente 14 i nidi e le elementari del Comune che hanno registrato casi Covid-19 dall'inizio dell'anno scolastico e che sono stati temporaneamente chiusi. Alcuni sono già stati riaperti mentre per altri, terminate le operazioni di sanificazione, si attendono istruzioni dalla Asp.

A essere state chiuse (e già tutti riaperte) sono state in particolare quattro scuole dell’infanzia: Altarello (chiusa il 13 ottobre per positività di un dipendente), Oberdan (chiusa il 5 ottobre per positività di un alunno), Palmerino (chiusa il 9 settembre per positività di un genitore), Rosolino Pilo (chiusa il 22 settembre 20 per positività di un dipendente Reset).

Tra i nidi, a essere stati chiusi sono stati invece dieci quelli interessati:

- Braccio di Ferro (chiuso il 18 settembre per positività di un dipendente)
- Domino (chiuso il 15 ottobre per positività di un genitore)
- Faro (chiuso il 24 settembre per positività di  un genitore) 
- Filastrocca (chiuso il 15 settembre per positività di un dipendente)
- Melograno (17 settembre per positività di un genitore)
- Pantera Rosa (chiuso il 26 ottobre per positività di un dipendente) 
- Pellicano (chiuso il 15 ottobre per positività di due dipendenti) 
- Peter Pan (chiuso il 24 settembre per positività di un genitore) 
- Tom & Jerry (chiuso il 24 settembre per positività di un dipendente) 
- Topolino (chiuso il 23 ottobre per positività di un dipendente)

Di questi, sono ancora chiusi il Pantera Rosa e il Topolino per i quali si attendono indicazioni sulla riapertura da parte dell'Azienda sanitaria provinciale.

Sono chiusi da oggi invece, in via precauzionale, gli uffici della VI circoscrizione e della postazione decentrata Resuttana di via Monte San Calogero 28, inclusi i locali dell’Asp. La decisione dopo che un dipendente in servizio in quegli uffici ha dichiarato di avere un familiare positivo al Covid 19. Immediatamente è scattato il protocollo di prevenzione, che prevede la sanificazione dei locali.

Articolo aggiornato il 2 novembre 2020 alle ore 16,20
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Utile come un termometro, aiuta a scoprire le polmoniti: perché comprare un saturimetro

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

Torna su
PalermoToday è in caricamento