Boom di contagi Coronavirus in residenza sanitaria a Villafrati, Razza: "Struttura isolata"

Lo ha reso noto lo stesso assessore regionale alla Salute. Il focolaio sarebbe partito dalla visita al nonno di una giovane rientrata dal Nord. "I protocolli da seguire prevedono anche l'isolamento domiciliare per quanti hanno avuto contatto diretto o indiretto con i positivi"

La Rsa (Residenza sanitaria assistita) di Villafrati è stata isolata per via del "significativo numero di casi (di positività al Covid-19 ndr) accertati". Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

"Ieri ho sentito il sindaco di Villafrati con il quale abbiamo adottato le indispensabili misure per fronteggiare il significativo numero di casi accertati nella Residenza sanitaria assistita cittadina - spiega Razza - Si è deciso di procedere all'isolamento della struttura, attivando la sorveglianza sanitaria per tutti i soggetti non sintomatici  presenti lì. Come è noto, i protocolli da seguire prevedono anche l'isolamento domiciliare per quanti hanno avuto contatto diretto o indiretto con i contagiati. Il provvedimento verrà assunto dal dipartimento di Prevenzione dell'Asp che ne darà comunicazione alla prefettura di Palermo e ai Comuni interessati".

Secondo quanto ricostruito dalla task force regionale contro il contagio, il virus sarebbe arrivato nella Rsa di Villafrati portato da una giovane rientrata dalla Lombardia nei primi giorni di marzo. La ragazza sarebbe andata a salutare il nonno ospite della struttura. La giovane avrebbe cominciato ad avvertire i sintomi quattro-cinque giorni dopo la visita all’Rsa, e si sarebbe sottoposta al tampone risultando positiva. Solo allora è scattata l’indagine a ritroso dei suoi incontri e si è arrivati alla vita alla Rsa di Villafrati, dove contemporaneamente i casi di febbre fra gli anziani stavano cominciando a manifestarsi. Ma ovviamente è una versione ancora tutta da verificare come tiene a precisa il sindaco di Villafrati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento