Cronaca

Covid, Razza: "In Sicilia meno ricoveri, in ospedale soprattutto i non vaccinati"

L'assessore regionale alla Salute: "Non so cos'altro si debba raccontare per far comprendere che la vaccinazione è un fatto necessario e indispensabile"

"Il green pass è una norma nazionale che sta suscitando forti polemiche nel mondo del lavoro. Ritengo che se si fosse introdotto il principio dell'obbligatorietà vaccinale per i servizi essenziali, lo Stato avrebbe fatto il proprio lavoro di assumere su sè stesso la responsabilità di decisioni che oggi affida solo alla volontà individuale". Così l'assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza parlando con I giornalisti a Palazzo Orleans.

"Nelle prossime ore vedremo se ci sono, da parte del governo nazionale, novità sul green pass nel mondo del lavoro - ha aggiunto - Penso però che non si debbano scegliere ottusità: se ci sono datori di lavoro disposti ad assumere su di sé il costo de i tamponi non capisco perché glielo si debba impedire".

Razza poi ha concluso: "I numeri anche questa settimana ci raccontano un decremento delle ospedalizzazioni e ci dicono che i ricoverati sono essenzialmente soggetti non vaccinati. Non so cos'altro si debba raccontare per far comprendere che la vaccinazione è un fatto necessario e indispensabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Razza: "In Sicilia meno ricoveri, in ospedale soprattutto i non vaccinati"

PalermoToday è in caricamento