Covid, report Iss: Rt sopra 1 in due regioni, Sicilia sotto lo "spartiacque dell'epidemia"

Ecco quello che emerge dal report dell'Istituto superiore di sanità e ministero della Salute. Dieci regioni italiane si trovano in una situazione peggiore rispetto alla Sicilia

La Sicilia si trova sotto quello che è stato ribattezzato lo "spartiacque dell'epidemia", ovvero la soglia critica di 1. E' quello che viene fuori dando un'occhiata al report dell'Istituto superiore di sanità e ministero della Salute. Dieci regioni italiane si trovano in una situazione peggiore rispetto alla Sicilia.

E' il Veneto che, secondo l'ultimo monitoraggio Covid-19 della Cabina di regia, ha in questo momento l'Rt più alto d'Italia. In questa regione l'indice medio a 14 giorni si attesta a 1,13. Ma sono due le regioni a trovarsi sopra quota 1: insieme al Veneto, infatti, c'è anche il Molise, con un Rt di 1,07. Le due regioni si trovano sopra 1 sia con l'Rt medio a 14 giorni che con l'Rt puntuale.

Tutte le altre regioni di trovano sotto questo 'spartiacque dell'epidemia', ma ci sono altre regioni vicinissime alla soglia critica di 1: sono il Lazio con Rt 0,98, la Lombardia a 0,96 e la Puglia a 0,97. Gli altri Rt sono: Marche 0,93; Trento 0,9; Liguria 0,88; Calabria 0,84; Sardegna 0,82; Friuli Venezia Giulia e Sicilia a 0,8; Umbria 0,78; Basilicata 0,77; Bolzano 0,76; Abruzzo 0,73; Toscana 0,71; Piemonte e Valle D'Aosta a 0,68; Campania 0,66.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento