Pochi tamponi, ipotesi autocertificazione per chi è rientrato dal Nord e ha fatto la quarantena

La proposta è al vaglio della Regione. Dal comitato tecnico-scientifico istituito per l'emergenza Coronavirus è arrivato parere positivo: "L'isolamento per più di 14 giorni in condizioni di buona salute è indicativo dell'assenza d'infezione"

Un tampone effettuato dal personale dell'Asp

A causa del ridotto numero di kit per l'analisi dei tamponi, la Regione sta valutanto la possibilità di autorizzare l'autocertificazione di buona salute per coloro i quali sono rientrati dal Nord e hanno già fatto 20 giorni di quarantena.

Dal comitato tecnico-scientifico istituito per l’emergenza Coronavirus è arrivato parere positivo: "Sussistono sufficienti evidenze scientifiche che supportano il dato osservazionale che l'isolamento per più di 14 giorni - quale sarebbe la circostanza attualmente rappresentata - di un soggetto in quarantena che non abbia mostrato la comparsa di alcun sintomo respiratorio, ed in generale che goda ed abbia goduto di buona salute durante tutto il periodo della quarantena-isolamento, è indicativo con elevate probabilità logiche e scientifiche, dell'assenza di infezione. In questo caso potrebbe dichiararsi concluso il periodo di quarantena".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parere del comitato tecnico-scientifico aprirebbe le porte a una deroga dell'ordinanza del presidente della Regione, Nello Musumeci, che prevede il tampone per tutte le persone rientrate in Sicilia dal 14 marzo. Nella sola città di Palermo, si stimano 1500 cittadini in attesa del tampone. Mentre chi lo hanno fatto il primo aprile attende ancora i risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento