Coronavirus, Razza replica a Orlando: "Contento se il ministero vorrà inviare 100 ispettori"

L’assessore regionale alla Salute: "In questi momenti dovrebbe esserci una responsabilità diffusa ed invece proliferano polemiche"

“In tutto il mondo ed in ogni Regione d’Italia in queste ore si assiste alla crescita dei contagi, alla crescita dei ricoveri e al diffondersi dell’epidemia. In questi momenti dovrebbe esserci una responsabilità diffusa ed invece proliferano polemiche. Se il ministero della Salute vorrà inviare non uno ma 100 ispettori in Sicilia sarò io il più contento. Anzi lo auspico".

Lo ha dichiarato l’assessore regionale per la Salute, Ruggero Razza che ha voluto rispondere a distanza alle parole del sindaco Orlando che ha parlato di "strage annunciata", facendo riferimento "ai continui richiami ad una situazione che sarebbe 'sotto controllo' rispetto alla capacità del sistema sanitario regionale".

"Non temiamo - ha detto Razza - il controllo del nostro lavoro, ma questo spirito diffuso del ‘tutti contro tutti’ non è neppure rispettoso nei confronti di tanti operatori che in queste ore affrontano con abnegazione la propria missione di medici, infermieri, operatori. Il mondo sta vivendo la più grande emergenza sanitaria degli ultimi 100 anni. Per qualcuno è ordinaria amministrazione. Vorrei potesse essere davvero così. Ma non lo è”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento