Coronavirus, psicosi tra i netturbini della Rap e la differenziata resta per strada

Le preoccupazioni manifestate la scorsa settimana dai dipendenti hanno provocato dei rallentamenti nella raccolta. L'azienda: "Protesta rientrata, in corso le operazioni di recupero dell'arretrato". Ecco le strade dove i rifiuti non sono stati ancora ritirati

via Toselli

La preoccupazione che si è diffusa tra i dipendenti della Rap a causa del Coronavirus ha rallentato la raccolta dei rifiuti. Soprattutto il ritiro della differenziata. E così in diverse parti della città, i cittadini si sono ritrovati sotto casa cumuli d'immondizia. Le operazioni di recupero dell'arretrato sono in corsa e la Rap conta di ritornare alla normalità entro domani.

Le defezioni - ha riferito l'azienda - si sono registrate per le preoccupazioni dei netturbini, che hanno chiesto più mascherine e interventi di sanificazione dei locali di lavoro. I dirigenti hanno provveduto e la protesta è rientrata. Restano però alcune zone dove l'immondizia non è stata ancora rimossa: via Cluverio e altre strade attorno al Tribunale, Libertà bassa (via Rutelli e via Marchese di Villabianca), via Emerico Amari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In queste strade - ha promesso la Rap - recupereremo l'arretrato oggi pomeriggio. Stamattina gli operai sono stati al lavoro in via Cataldo Parisio e via Scobar. Le difficoltà sono legate al fatto che c'è un calendario di raccolta suddiviso per frazioni che va rispettato".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento