Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Bufera sulle terapie intensive, Fava: "La Rocca dica chi manipolava le cartelle cliniche"

Il presidente della commissione Antimafia all'Ars nel corso della conferenza stampa convocata insieme con Pd e M5s, è intervenuto sulla vicenda dei dati sui posti letto comunicati dalla Regione al governo nazionale

"Un dirigente di un assessorato che sappia di cartelle cliniche manipolate e falsificate deve immediatamente fare i nomi alla Procura, perché qui stiamo parlando della salute dei siciliani. La Rocca faccia i nomi e li faccia ai magistrati". Lo ha detto il presidente della commissione Antimafia all'Ars, Claudio Fava, nel corso della conferenza stampa convocata insieme con Pd e M5s sulla vicenda dei dati sui posti letto comunicati dalla Regione al governo nazionale. Il riferimento è alle parole del superburocrate della Regione, Mario La Rocca, sulle resistenze di alcuni manager delle Asp e degli ospedali, e di alcuni medici. "I manager li hanno scelti Musumeci e Razza e se ritengono che ci siano direttori così poco reattivi e consenzienti a questa operazione di falsificazione vanno rimossi - ancora Fava -. Il punto non è l'audio di La Rocca, qui la politica deve agire di conseguenza. Si facciano i nomi alla procura e i manager che non sono all'altezza di gestire con rigore questa fase vadano a casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera sulle terapie intensive, Fava: "La Rocca dica chi manipolava le cartelle cliniche"

PalermoToday è in caricamento