Sono coniugi i dipendenti delle Poste positivi, l'azienda: "Sanificazione fatta e servizio regolare"

La precisazione dopo la scoperta di un caso di Coronavirus tra i dipendenti del centro smistamento di via Ugo La Malfa

"Il protocollo sanitario vigente è stato rispettato". Lo assicura, in una nota, Poste Italiane in merito al caso di Covid-19 accertato tra i dipendenti del centro smistamento di via La Malfa. "L’Azienda, dopo aver prontamente sanificato gli ambienti di lavoro a tutela del personale e della clientela - si legge - assicura i cittadini sul regolare svolgimento del servizio di recapito nel territorio interessato".

A essere risultata positiva è stata una dipendente del Cmp (Centro di meccanizzazione postale) che lavora nella sezione raccomandate di via Ugo La Malfa. Anche il marito, che lavora pure alle Poste in via Ugo La Malfa ma al call center, poi è risultato positivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati applicati i protocolli sanitari previsti in questi casi ed è scattato il contact tracing, ovvero il tracciamento degli spostamenti e dei contatti delle persone, in modo da ricostruire più velocemente le catene del contagio e provare a interromperle riducendo la diffusione dell’epidemia. Le condizioni di salute dei coniugi non sarebbero preoccupanti e si trovano in isolamento domiciliare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento