menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, negozio di alimentari e tabacchi aperti: multa e denuncia anche per i clienti

La polizia municipale è intervenuta nella zona della Fiera e in via Montalbo. I negozianti avevano alzato la saracinesca nonostante i divieti. Interventi analoghi in via Oreto e via Calderai. In due giorni elevate sanzioni per 13.200 euro

Se la maggior parte dei palermitani sembra aver recepito il messaggio "Restate a casa" e i negozi sono rimasti chiusi nel rispetto dell'ordinanza regionale, lo stesso non si può dire per una rivendita di tabacchi nella zona della Fiera e un negozio di generi alimentari di via Montalbo. I gestori hanno alzato ugualmente la saracinesca, ma sono stati multati e denunciati dalla polizia municipale. Denuncia anche per i clienti. Stessa sorte per un panificio in via Oreto e un negozio di alimentari in via Calderai. 

VIDEO | Coronavirus, droni e oltre 50 pattuglie: i controlli dei vigili a Pasquetta

Anche oggi, come ieri, 52 pattuglie dei vigili sono state coinvolte nel controllo del territorio per il rispetto dei provvedimenti legati alla emergenza del Covid-19. Oltre agli agenti impiegati su strada, in servizio anche il personale della centrale operativa, dell'autoparco, dell'infortunistica stradale, del nucleo Tso e addetto alle postazioni di vigilanza fissa.

VIDEO | Strade deserte e tanto orgoglio: "La vera Palermo rispetta le regole"

"E' stato riscontrato - dicono dal Comando - un sostanziale rispetto delle prescrizioni, con due sole rilevanti violazioni che hanno portato ieri alla chiusura di una rivendita di tabacchi nella zona della Fiera del Mediterraneo, ieri e oggi alla chiusura di un negozio di generi alimentari in Via Montalbo. In entrambi i casi sono scattate denunce e sanzioni per i gestori delle attività commerciali e la denuncia per i rispettivi clienti".

VIDEO | Virus, la polizia municipale "armata" di droni vigila su Mondello: le immagini

Operativa anche la pattuglia "armata" di drone. Alla Favorita invece in servizio anche gli agenti del nucleo ippomontato. Tra ieri e oggi sono state comminate sanzioni pari a 13.200 euro.

"Una presenza massiccia della polizia municipale - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - accanto ad agenti e militari delle altre forze dell'ordine. Un dispiegamento di controlli che ha dato i suoi frutti, visto che la città è rimasta pressoché deserta, dimostrando che i palermitani hanno, in larghissima maggioranza, compreso e attuato le norme di contrasto al Covid-19".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento