menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Weekend di Pasqua, vigili urbani a caccia di assembramenti: al via i controlli coi droni

E' arrivata l'autorizzazione a usare tre dispositivi in dotazione alla polizia municipale: il "Phantom 4 Pro" sorvolerà la città per stanare in tempo reale chi viola i divieti anti Coronavirus. "Occhi" puntati sul parco della Favorita. E non solo...

Con il weekend di Pasqua, la polizia municipale dà il via ai controlli dall'alto attraverso i droni. Il sindaco Leoluca Orlando lo aveva annunciato in Consiglio comunale, adesso è arrivata l'autorizzazione ad usare tre droni in dotazione ai vigili urbani. Uno strumento in più per far rispettare le misure di contenimento del Coronavirus, come previsto da una circolare del dipartimento di Pubblica sicurezza.

Il comandante dei  vigili urbani Vincenzo Messina, come da legge, ha dato comunicazione al prefetto delle aree urbane dove prevalentemente si concentreranno i controlli. A partire dalla mattinata di domani, il personale di polizia municipale abilitato dall'Enac - ente che ha anche dato l'ok all'utilizzo dei cosiddetti sistemi di aeromobili a pilotaggio remoto (Sapr) - utilizzerà il dispositivo "Phantom 4 Pro" per monitorare gli spostamenti all'interno del territorio cittadino.

Per ovvi motivi le zone sotto controllo non si possono rendere note. Visto però che si temono le scampagnate di Pasqua e Pasquetta, non è difficile immaginare che i droni sorveglieranno soprattutto gli spazi verdi (comunque già chiusi al pubblico). Di sicuro, gli "occhi" degli apparecchi volanti saranno puntati sul parco della Favorita e sul Foro italico. Ma non solo, perché bisognerà scongiurare anche l'uscita dalla città verso le seconde case.

Con la sorveglianza dal cielo, la polizia municipale ha un'arma in più per andare a caccia di assembramenti e stanare chi viola i divieti anti Coronavirus. In tempo reale. Sì, perché i droni trasmettono subito le immagini su un tabelt e da questo alla sala operativa. Se quindi venisse segnalata la presenza di gruppi di persone, scatterebbero immediatamente i controlli della polizia municipale. Con singole pattuglie o in forma congiunta con altre forze dell'ordine. I "furbetti" sono avvisati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento