menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci microaree e 50 volontari a vigilare: così i bimbi possono giocare al Parco della Salute

L'accesso allo spazio verde al Foro Italico ad aprile è stato consentito solo ai disabili (con accompagnatore). Dal 5 maggio potranno accedere anche gli altri. Ogni area avrà un tempo massimo di utilizzo. Accessi contingentati

Più di 350 bimbi, ragazzi e persone con disabilità, con accompagnatore, hanno potuto godere nel mese di aprile del Parco della Salute, lo spazio verde al Foro Italico intitolato a Livia Morello. Nella volontà e la necessità espressa da tante famiglie di dare continuità al servizio, da martedì 5 maggio dedicherà loro le mattine. Il luogo accessibile gestito da Vivi Sano Onlus continuerà a essere un’oasi per garantire l’accudimento e il rispetto delle esigenze dei soggetti più fragili.

Anche chi abita in provincia potrà fruire del servizio. Sempre a partire dal 5 maggio il pomeriggio e la domenica mattina i bimbi, tutti, con accesso contingentato, potranno giocare con i genitori fruendo del campo polisportivo, del percorso bici/educazione ambientale, dell’area verde relax. Ragazzi e giovani potranno tornare a fruire singolarmente della palestra a cielo aperto del parco, le famiglie potranno prendere un po’ di aria buona in sicurezza sotto lo sguardo vigile degli operatori di Vivi Sano Onlus e di 50 volontari delle associazioni partner del parco che inviteranno gli utenti ad attenersi scrupolosamente alle disposizioni del Dpcm. 

Virus, da lunedì riaprono (su prenotazione) ville e giardini

Il parco verrà organizzato in più di 10 microaree. Ogni area avrà un tempo massimo di utilizzo. Prenotazioni, esclusivamente per le persone con disabilità, al 334 8703074 o inviando una mail a info@vivisano.org.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento