menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
  Da sinitra Giuseppe Fatuzzo, Peter Mostacci, Giovanni Albano, Daniela Salvaggio

Da sinitra Giuseppe Fatuzzo, Peter Mostacci, Giovanni Albano, Daniela Salvaggio

Donato all'ospedale Giglio un ecografo per diagnosi Covid

L'apparecchio arriva dalla società Esaote (azienda italiana produttrice di sistemi ecografici per la diagnostica per immagini) ed è dotato di un software per lo studio polmonare

E’ stato donato alla Fondazione Giglio di Cefalù dalla società Esaote (azienda italiana produttrice di sistemi ecografici per la diagnostica per immagini) un ecografo, di ultima generazione, con software per lo studio dei polmoni da utilizzare in fase di diagnosi di Covid-19. L'ecografo consente un impiego multidisciplinare essendo dotato di tre sonde di cui una per la cardiologia e due per uso internistico. Inoltre, è stato configurato per indagini su pazienti Covid-19 in quanto dotato di un software per lo studio ecografico polmonare che consente la rapida visualizzazione di eventuali polmoniti interstiziali bilaterali.

“Ringrazio – ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – l’amministratore di Esaote, Franco Fontana, per la sensibilità mostrata e il sostegno al nostro Istituto in un particolare momento per la sanità italiana”.

Questa mattina è avvenuta la consegna dell’ecografo alla presenza, oltre che del presidente Albano, di Peter Mostacci di Esaote, del responsabile dell’ingegneria clinica della Fondazione Giglio, Giuseppe Fatuzzo e della responsabile dei sistemi informativi sempre dell’ospedale di Cefalù, Daniela Salvaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento