Coronavirus, l'ordine costantiniano Chartity sostiene gli ospedali siciliani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Onlus del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, considerato uno dei più antichi ordini cavallereschi, nata con la finalità di pubblica utilità e solidarietà sociale, ed in particolare di attività di beneficienza e assistenza ospedaliera, ha deciso di sostnere tre strutture ospedaliere della Sicilia.

"Grazie alle donazioni ricevute attraverso la campagna avviata su constantinianorder.charity abbiamo deciso di sostenere gli ospedali delle zone di maggiore criticità del Paese e deciso di intervenire consegnando 5 ventilatori polmonari trasportabili e versando un fondo per l'ampliamento degli organici per un contributo complessivo di 52mila euro a sostegno di tre diverse strutture siciliane in prima linea contro questa emergenza sanitaria", spiega il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Fondatore dell'Ordine Costantiniano Charity. Il ricavato delle donazioni andrà all'Ospedale Civico di Partinico, struttura interamente riconvertita all'emergenza da Covid-19, che nelle vicinanze di Palermo copre una vasta zona del territorio, all'Ospedale Cannizzaro di Catania, con sede nella provincia dell'isola dove si registra il piùelevato numero di contagi e all'Ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale "perché, in questa emergenza sanitaria, il reparto speciale di odontoiatria riabilitativa - aggiunge il Principe - necessitava di nuove risorse umane per continuare a fornire assistenza alle persone con disabilita'".

"Il nostro impegno continua con determinazione, perche' numerose sono le richieste di aiuto alle quali potremo dare una risposta solo raccogliendo maggiori risorse - sottolinea Carlo di Borbone, che aggiunge - mi auguro che il nostro contributo possa servire a lasciare sul territorio un miglioramento complessivo della funzionalita' delle strutture rispetto alle esigenze dei cittadini. L'auspicio è di poter, in futuro, intervenire nuovamente a supporto delle necessita' dei sanitari".

"Siamo grati per la generosa donazione che rappresenta un segno tangibile della grande attenzione nei confronti di una struttura impegnata in prima linea nella lotta al coronavirus - dichiara il direttore generale dell'Asp di Palermo, Daniela Faraoni - ringrazio l'Ordine Costantiniano Charity Onlus per la sensibilità e per lo spirito di condivisione dimostrato in un momento in cui collaborazione, condivisione e massima attenzione sono gli strumenti che l'intera comunità ha per sconfiggere un nemico invisibile e subdolo. La donazione - continua - serviraà ad arricchire ulteriormente la dotazione tecnologica del Covid Hospital di Partinico, fornendo, così, strumenti ancora più qualificati nella diagnosi e cura dei soggetti positivi".

Torna su
PalermoToday è in caricamento