Cronaca

Coronavirus, Orlando chiude le scuole per due giorni: "Troppi contagi"

Il sindaco firma un'ordinanza che dispone domani e dopodomani la chiusura dei plessi scolastici di ogni ordine e grado, inclusi quelli dell'infanzia e gli asili nido. "Siamo in attesa d'indicazioni univoche da Stato e Regione"

Scuole chiuse domani e dopodomani a Palermo. Lo stabilisce un'ordinanza del sindaco Leoluca Orlando, preoccupato per "il progressivo aumento dei contagi che giornalmente si registrano in città" e le "sempre più frequenti notizie sulle difficoltà in cui operano tutte le strutture sanitarie".

Sulla scorta delle "innumerevoli segnalazioni di allarme generalizzato pervenute dai genitori degli studenti", Orlando gioca d'anticipo rispetto alla Regione, che solo domani riunirà la task force per la riapertura delle scuole. Con l'ordinanza firmata oggi pomeriggio arriva quindi la chiusura di "tutte le scuole di ogni ordine e grado, incluse quelle dell’infanzia e gli asili nido, per i giorni 8 e 9 gennaio". In serata il Comune prima afferma che viene disposta "la chiusura delle scuole e non già la mera interruzione delle attività in presenza", poi precisa che l'ordinanza "non vieta la didattica a distanza (non lo potrebbe fare in quanto non è materia di sua competenza, ndr), ma esclude le attività che comportino l'apertura dei plessi".  

Coronavirus, il bollettino di oggi

Una decisione, scrive Orlando nell'ordinanza, "nelle more che vengano emanati i provvedimenti del governo nazionale e di quello regionale". E che potrà essere prorogata nel caso in cui dovesse perdurare la situazione emergenziale. "E' necessario - dichiara Orlando - adottare ogni utile provvedimento che serva a limitare le esigenze di spostamento e il rischio di assembramenti e in qualità di sindaco ho appena firmato quello che mi è, allo stato, possibile adottare. Restiamo in attesa che dai governi nazionale e regionale arrivino indicazioni chiare e univoche su come affrontare questa nuova ondata. Una nuova ondata che è la conseguenza di comportamenti purtroppo spesso superficiali delle scorse settimane; comportamenti che è necessario evitare e, ove possibile, prevenire e contrastare perché al più presto possa finire questo incubo che ha provocato troppi lutti, troppe sofferenze".

"La decisione del Comune di chiudere fino al 9 gennaio anche gli asili nido e le scuole materne della città, a causa della pandemia da Covid-19, ha suscitato grande preoccupazione tra i lavoratori - dicono Ilioneo Martinez e Salvatore Sampino (Uil), Lillo Sanfratello (Cgil) e Nicolò Scaglione (Csa-Cisal) -. Finora non si era mai arrivati a decisioni così drastiche e che hanno pesanti conseguenze anche sulle famiglie: chiediamo di adottare ogni provvedimento utile a salvaguardare chi opera negli asili nido e nelle scuole materne quindi in ambienti in cui è impossibile poter rispettare regole come il distanziamento sociale, dando loro, per esempio, priorità nelle vaccinazioni e maggiori tutele". 

Articolo aggiornato alle 22,31 con precisazione del Comune

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Orlando chiude le scuole per due giorni: "Troppi contagi"

PalermoToday è in caricamento