Coronavirus, obbligo tampone dopo autoisolamento per chi è rientrato in Sicilia

E' quanto previsto dai provvedimenti adottati dal Governo regionale a seguito dell'arrivo di migliaia di persone dalle cosiddette zone rosse nel Nord Italia e poi per chiunque facesse ingresso nell'Isola per motivi non legati al lavoro

Il centro alla Guadagna dove vengono effettuati i tamponi

"Si ricorda che tutti i cittadini che sono rientrati in Sicilia da altre regioni o dall'estero e che si sono denunciati per l'autoisolamento presso il proprio domicilio, devono sottoporsi al tampone faringeo finalizzato alla verifica dell'eventuale contagio da Covid-19". E' quanto previsto dai provvedimenti adottati dal Governo regionale a seguito dell'arrivo in Sicilia di migliaia di persone dalle cosiddette zone rosse nel Nord Italia e poi per chiunque facesse ingresso nell'Isola per motivi non legati al lavoro. La raccomandazione è stata inoltrata anche da Palazzo delle Aquile.

I tamponi - come fanno sapere dagli uffici comunali - dovranno essere eseguiti presso le strutture individuate dall'Azienda sanitaria locale che informerà sul luogo e la data dell'appuntamento direttamente gli interessati. "Gli stessi - spiegano dal Comune - dovranno recarsi da soli, con la propria autovettura, curando che non vi sia alcun altro soggetto a bordo e senza mai scendere dal veicolo, affinché il personale incaricato possa procedere al prelievo del materiale organico. I risultati saranno comunicati entro 48 ore.  Qualora sia impossibile per i cittadini interessati recarsi autonomamente presso i centri di prelievo, al momento di contatto con l'ASP ciò dovrà essere comunicato per l'attivazione del prelievo a domicilio".

Cosa prevede l'ordinanza (leggi)

Programma di sanificazione dei locali dell’Asp di Palermo

Domani, giovedì 2, e venerdì 3 aprile rimarranno chiusi a Palermo: CSM 4 di via Marchese di Villabianca 97/B, Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza di via Marchese di Villabianca 95, Centro Vaccinazioni di Piazza Aragonesi, Unità Operativa Veterinaria extraurbana di via Pindemonte 88, Unità Operativa Radioprotezione di via La Loggia (solo giorno 3 aprile) ed in via Carmelo Onorato n. 6 il Dipartimento di Prevenzione, unità operativa territoriale; Dipartimento di Prevenzione Veterinario; Unità Operativa Anagrafe Animale; Unità Operativa Veterinaria urbana; U.O.C. Sanità Pubblica, Epidemiologia e Medicina Preventiva; U.O.S. Profilassi Malattie Infettive (Centro Profilattico); U.O.S. Centro Gestionale Screening; UOC Laboratorio di Sanità Pubblica e UOSD Tossicologia e Biochimica via Carmelo Onorato 6.

A Misilmeri, sempre il 2 ed il 3 aprile, la sanificazione interesserà i locali della direzione del distretto, le unità operative distrettuali, il servizio farmacia e l’unità operativa territoriale di prevenzione di Corso Gaetano Scarpello 53; l’ex ambulatorio CSM di via De Gasperi 3; il poliambulatorio di via Medici 31 ed il Centro vaccinazioni di via De Gasperi 6.

Carini rimarranno chiusi il 2 (pomeriggio) ed il 3 aprile i locali del Distretto di Corso Italia 151 e nelle stesse giornate il Consultorio familiare di Cinisi-Terrasini. A Bagheria, sabato 4 aprile, sarà chiuso, sempre per la sanificazione dei locali, il poliambulatorio di via Mattarella 82.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento