Coronavirus, nuove disposizioni per Ematologia al Cervello: niente visite per i pazienti

L'iniziativa tiene conto delle disposizioni riguardanti l’emergenza Covid-19

Una serie di misure per rendere più funzionale e sicuro il reparto di Ematologia I dell’Ospedale Cervello. Un’iniziativa del Direttore facente funzioni dell’Unità operativa, Caterina Patti, che tiene conto delle disposizioni riguardanti l’emergenza Covid -19. Intanto, alla luce dell’emergenza, i pazienti ricoverati in ematologia I non possono ricevere parenti e familiari dall’esterno. Questo in considerazione del particolare stato di immunodepressione dei pazienti stessi e dei potenziali rischi a cui possono andare incontro. Tutti i nuovi pazienti da ricoverare devono sottoposti al tampone e soltanto in caso di esito negativo potranno entrare in reparto.

Si sta attrezzando un’area pre-triage adiacente al reparto dove i pazienti saranno tenuti in osservazione in attesa dell’esito del tampone. E’ stata istituita una linea telefonica dedicata, 3512291473, operativa dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16, gestita da una collaboratrice amministrativa messa a disposizione dall’Ail, che può essere utilizzata solo per comunicazioni urgenti sui pazienti ricoverati o seguiti in day hospital o ambulatoriali. Il numero può essere utilizzato inoltre per l’invio, tramite whatsapp, degli esami urgenti da comunicare ai medici, che possono essere anche inviati via email (ematologia@ospedaliriunitipalermo,it) o via fax (0916802082). Dopo le 16 e durante i week end le informazioni urgenti sui pazienti ricoverati potranno essere ottenute chiamando in ospedale, 0916802640.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova organizzazione anche per quanto riguarda le chemioterapie e le attività di day hospital che a partire dalla prossima settimana saranno strutturate su 12 ore, grazie all’apporto di un nuovo infermiere e ad un nuovo ematologo contrattualizzato dall’Ail. Questo consentirà di garantire misure adeguate di sicurezza nei confronti di pazienti e sanitari. In atto in reparto di Ematologia I è garantita la prosecuzione delle terapie salvavita e la diagnosi e stadiazione delle malattie ematologiche che richiedono trattamenti urgenti. E’ però vietato l’accesso agli accompagnatori dei pazienti e notevolmente ridotto l’accesso dei pazienti ambulatoriali, limitato solo ai pazienti che hanno urgenza di essere visitati. I pazienti che hanno visite ambulatoriali prenotate saranno contattati telefonicamente dal medico responsabile che acquisirà informazioni cliniche e valuterà se ricevere il paziente in caso di necessità o rinviare l’appuntamento.     
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento