menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, sospiro di sollievo per Musumeci: "Negativo anche il secondo tampone"

Intanto il governatore ha contattato Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: "Vogliamo attuare misure più stringenti a tutela della salute pubblica e per impedire la rapida diffusione del contagio. Ciò anche alla luce delle decine di migliaia di persone rientrate nell'Isola"

“Anche il secondo tampone è risultato negativo”. Ne dà notizia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, appena ricevuto l’esito dal laboratorio. “Un bel sollievo, vi confesso, dopo cinque giorni di autoisolamento e soprattutto - ammette il governatore - la consapevolezza di restituire serenità ai miei familiari ed ai miei più stretti collaboratori. Non mi sono fermato un solo attimo in questi lunghi giorni di quarantena volontaria, continuando a lavorare da casa. Ora mi sento più libero di muovermi nell’assolvimento delle prioritarie funzioni di governo. Ringrazio i tantissimi cittadini che in questi giorni hanno voluto manifestarmi il loro affetto e la loro vicinanza. Andiamo avanti, più determinati di prima".

Intanto Musumeci ha sentito Francesco Boccia, ministro per gli affari regionali e le autonomie nel Governo Conte. "Gli ho rappresentato - ha detto - la volontà della nostra Regione di attuare misure più stringenti a tutela della salute pubblica e per impedire la rapida diffusione del contagio. Ciò anche alla luce delle decine di migliaia di persone rientrate nell'Isola negli ultimi giorni. Ho raccolto la disponibilità del governo nazionale che mi viene riferito, assumerà nelle prossime ore decisioni importanti.

La Sicilia condivide il percorso di gestione unitaria della crisi ed è convinta, ora più che mai, che è questo il tempo in cui ognuno è chiamato ad assumere forti responsabilità davanti ai cittadini”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento