Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Bagno turco in funzione nonostante le restrizioni, multa e chiusura per un centro benessere

I carabinieri del Nas hanno eseguito un controllo in un'attività nell'ambito di una campagna avviata d'intesa con il ministero della Salute. Sanzionato un altro centro a Valderice, nel Trapanese

Foto d'archivio

Avrebbero dovuto tenere chiuso il bagno turco, il cui utilizzo è vietato dalle nome anti Covid, e invece permettevano che i clienti ne usufruissero. I carabinieri del Nas hanno segnalato all’autorità sanitaria e sanzionato il titolare di un centro benessere di Palermo. Per l’attività (della quale non è stato fornito il nome, ndr) è scattata anche la chiusura per cinque giorni. Stesso discorso per un’attività di Valderice, nel Trapanese. Le multe per i due gestori ammontano complessivamente a 170 mila euro.

L’intervento dei militari del Nucleo antisofisticazioni e sanità è frutto di una campagna nazionale avviata, d’intesa con il ministero della Salute, per verificare il rispetto delle norme nelle strutture che offrono servizi destinati al benessere psicofisico, come stabilimenti termali, centri benessere e spa. Le attività di controllo hanno permesso di riscontrare irregolarità in 95 attività su 628. Per undici di queste è scattato il provvedimento di sospensione a causa di gravi carenze.

Le verifiche hanno consentito di accertare inoltre 38 violazioni sulla corretta attuazione delle misure di contenimento per il Covid-19 come l’utilizzo di dpi e mascherine, la sanificazione, il distanziamento interpersonale e la capienza massima nonché la valutazione del rischio epidemico all'interno delle strutture. Delle 38 sanzioni 11 hanno riguardato l'assenza di verifiche del gestore sul possesso del green pass e sulla mancata inibizione di ambienti altamente caldi e umidi come il bagno turco.

Le attività del Nas hanno interessato i comuni di San Giovanni e Vasto (Chieti), Pietracarmela, Teramo, Termoli e Mafalda (Campobasso), Miranda (Isernia), Falerna Marina (Catanzaro), Joppolo (Vibo Valentia), Tarquinia (Viterbo), Faenza (Ravenna), Chianciano Terme (Siena), Fiuggi (Frosinone), Caltanissetta, Modica e Santo Stefano in Aspromonte (Reggio Calabria).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno turco in funzione nonostante le restrizioni, multa e chiusura per un centro benessere

PalermoToday è in caricamento