menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comandante dei vigili di Carini, Marco Venuti

Il comandante dei vigili di Carini, Marco Venuti

Coronavirus, va a contestare una multa dai vigili: denunciato a Carini

Un 61enne di Cinisi è arrivato in auto per poi entrare al Comando approfittando dell'apertura della porta d'ingresso. Il comandante: "Ha sostenuto di avere un’autocertificazione che però non era in grado di esibire. State a casa"

Nonostante le disposizioni del Governo e il rischio di essere contagiati, questa mattina è salito in auto per raggiungere Carini  con un obiettivo: chiedere spiegazioni alla polizia municipale per una multa. L’uomo, un 61enne di Cinisi, sperava forse di farsi “cancellare" un verbale ed è tornato a casa con una denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

A ricostruire l’accaduto sono gli stessi vigili del Comando di polizia municipale. “Incurante delle limitazioni imposte - si legge in una nota - si è presentato e approfittando dell’ingresso di altri dipendenti che avevano aperto la porta d’ingresso ha chiesto di conferire con qualcuno per un verbale da codice della strada notificatogli”

Alla richiesta di giustificazioni gli agenti presenti hanno richiesto all’uomo di giustificare la sua presenza in un comune diverso da quello di residenza. Di fronte alle domande dei vigili l’uomo ha sostenuto di avere un’autocertificazione in tasca che gli avrebbe consentito di muoversi per questa ragione. “Autocertificazione che peraltro non era in grado di esibire”, spiegano. Una volta informato della circostanza il comandante Marco Venuti ha ordinato ai suoi uomini di identificare l’uomo e denunciarlo per la violazione dell’articolo 650 del codice penale che prevede l’arresto fino a 3 mesi e il pagamento di un’ammenda per l’importo totale di 206 euro.

“Questi episodi - dice il comandante Venuti - evidenziano che purtroppo i cittadini non hanno compreso la gravità della situazione. State a casa! Il tempo delle scuse alle forze dell’ordine è al momento sospeso. Appena tutto sarà finito potremo tornare a giocare a guardia e ladri, ma ora no. E’ il momento della serietà e della responsabilità”. Il comune di Carini inoltre fornito all’utenza gli indirizzi mail per raggiungere gli uffici comunali. “Non c’è alcuna necessità di venire a Carini e rischiare una denuncia penale. State a casa voi che potete”, aggiunge il comandante. Nella stessa giornata un altro cittadino, questa volta arrivato da Capaci, si è presentato al municipio chiedendo di potere parlare con il sindaco. “Anche lui verrà deferito in Procura”, conclude infine Venuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento