menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Peppino Muscato

Peppino Muscato

Coronavirus, muore a 90 anni ex dipendente del Giornale di Sicilia

Peppino Muscato ricoverato da otto giorni al reparto Pneumologia dell'ospedale Civico. Il ricordo del nipote: "Se ne va un uomo che ha dato tanto. Purtroppo ha contratto il Covid per colpa di una festa di compleanno dove sono state contagiate 20 persone su 21"

Si è spento ieri, causa Coronavirus, Giuseppe Muscato, ex storico dipendente del Giornale di Sicilia. Aveva compiuto 90 anni pochi giorni fa. "Peppino" (come lo chiamavano tutti) Muscato è morto intorno alle 23. "Era ricoverato dal 9 ottobre a causa del Coronavirus che gli ha causato difficoltà respiratorie e problemi polmonari - ha riferito il nipote a PalermoToday -. Ha contratto il Covid per colpa di una festa di compleanno dove purtroppo sono state contagiate 20 persone su 21. Una donna avrebbe trasmesso il virus a mia zia innescando così il contagio che ha coinvolto anche mio nonno".

Nato a Valledolmo, Giuseppe Muscato aveva lavorato al Giornale di Sicilia fino al 1984, come centralinista e alla telescrivente, un dispositivo elettromeccanico molto usato in passato per trasmettere messaggi di testo attraverso la rete telegrafica. 

Era ricoverato al reparto Pneumologia dell'ospedale Civico. "Per otto giorni è rimasto attaccato a un impianto di ventilazione perché non aveva ossigeno sufficiente nel sangue - dice ancora il nipote -. Poi è stato deciso di intubarlo in sala rianimazione, ma il cuore non ha retto. E' morto proprio nel giorno dell’anniversario di matrimonio (63 anni) con sua moglie Concetta. Mio nonno è stato amato dall'ambiente del Giornale di Sicilia. Era un uomo che ha dato tanto nella sua vita sia ai figli che ai nipoti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento