Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Luci accese e giostre in funzione violando norme anti Covid: sequestrato parco giochi a Mondello

E' intervenuta la guardia di finanza, che ha allontanato i clienti presenti. Secondo le disposizioni nazionali anti contagio i parchi divertimento non possono ancora riaprire i battenti. La violazione è punita con una sanzione da 400 a 3.000 euro

Luci accese, giostre in funzione e clienti accolti normalmente anche se - per le disposizioni contro il Coronavirus - doveva essere chiuso. Un parco giochi è stato sequestrato dalla Guardia di finanza a Mondello per "mancato rispetto della normativa Covid".
I militari del Gruppo Pronto Impiego Palermo, allertati dalla sala operativa, hanno accertato che il parco divertimento "Didolandia" tra via Regina Elena e via Torre Mondello, "era aperto al pubblico nonostante il divieto di apertura imposto dall’autorità governativa, anticipando di fatto la data di apertura per tali attività prevista a decorrere dal 15 giugno".

I militari hanno messo in sicurezza l’area e hanno allontanato una decina di clienti. Al titolare è stata contestata la violazione del mancato rispetto dell'obbligo di chiusura dell'attività, che prevede una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro, e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura temporanea per un periodo di 5 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci accese e giostre in funzione violando norme anti Covid: sequestrato parco giochi a Mondello

PalermoToday è in caricamento