menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arcivescovo Lorefice

L'arcivescovo Lorefice

Il Virus spaventa ancora: niente processioni per feste patronali e Corpus Domini

Lo ha deciso l'arcivescovo Corrado Lorefice per via degli "incerti e imprevedibili risvolti, nell'immediato futuro, della crisi pandemica". Vietate anche le cerimonie in forma "semplificata"

Niente processioni per le feste patronali estive e per la solennità del Corpus Domini. Lo ha ribadito l'arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice, che chiude anche alla possibilità di cerimonie in forma "semplificata". Niente cortei quindi o esibizione di bande, ma preghiera e occasioni di evangelizzazione.

"Gli incerti e imprevedibili risvolti, nell'immediato futuro, della crisi pandemica - spiega Lorefice in un documento con le disposizioni da seguire - non ci consentono ancora di potere superare questa interdizione nè di potere consentire come da alcuni ipotizzato che esse si svolgano in forma semplificata"

Domenica prossima, solennità del Corpus Domini, "laddove è possibile, il parroco, dopo la celebrazione Eucaristica, potrà recarsi davanti la porta della chiesa per benedire la comunità parrocchiale, il quartiere e la città, fermo restando che i fedeli rimangano al posto".

Le disposizioni sulle processioni 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento