rotate-mobile
Cronaca

"Cancelli aperti dalle 3 di notte, si chiude alle 20": il piano per la ripartenza del mercato ittico

Elaborato un programma per la ripresa dopo lo stop di marzo. Un progetto "mirato al rispetto delle norme poste a tutela della salute pubblica". Ecco il nuovo modello organizzativo: accessi limitati, ronde interne e obblighi per tutti

Elaborato un programma per la ripresa del mercato ittico, sospese nel mese di marzo. Un progetto "mirato al rispetto delle norme poste a tutela della salute pubblica". Il piano è stato studiato su proposta del capo area Sviluppo economico e d’intesa con l’assessore al ramo, Leopoldo Piampiano. Adesso verrà adesso sottoposto all'associazione dei Commissionari per il dovuto riscontro.  

"Così come già fatto per il mercato ortofrutticolo – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alle Attività Economiche ed ai Mercati, Leopoldo Piampiano - riteniamo urgente arrivare ad una riapertura dell'Ittico, garantendo però a tutti, primi fra tutti gli operatori commerciali, condizioni di sicurezza e salubrità. Facciamo tesoro dell'esperienza appunto già fatta, sperando che fin dall'avvio di questo nuovo sistema, che concorderemo con i concessionari, si possa rimettere in moto l'attività di compravendita che è fondamentale soprattutto per il ruolo che ha nell'approvvigionamento alimentare della città".

Nel dettaglio, il modello organizzativo del Mercato Ittico prevede che l'accesso al mercato possa avvenire esclusivamente attraverso la presentazione di autocertificazione rilasciata sul modulo standard predisposto dalla Regione Siciliana corredata da una fotocopia del documento di identità. I concessionari e i loro dipendenti, oltre all'autocertificazione, per accedere all'area mercatale dovranno esibire il tesserino in corso di validità. "E’ fatto assoluto divieto di entrata nell'area mercatale ai liberi portantini che non siano legati ad un posteggio di vendita con regolare contratto di lavoro", si legge in una nota.

L'attività prevede tre distinte fasi: quella di ingresso dei dipendenti e dei concessionari; quella di conferimento dei prodotti ed, infine, quella di vendita ai commercianti. Per quanto riguarda le fasi di approvvigionamento e di vendita, alle 3 entrerà il personale addetto per i controlli propedeutici all'apertura del mercato. Alle 3:15 ci sarà l'apertura del cancello d’ingresso, dal quale è consentito l’accesso esclusivamente a piedi ai concessionari ed ai loro dipendenti, forniti entrambi di regolare tesserino di riconoscimento rilasciato dalla direzione. 

La vendita ai commercianti sarà suddivisa in due turni, nei giorni di marted', mercoledì, giovedì e venerdì. Un primo turno dalle 04:45 alle ore 06:30: possono accedere soltanto 25 compratori a prenotazione libera, possessori di Partita Iva. Secondo turno dalle ore 06:45 alle ore 08:30. Nei momenti di vendita e della contrattazione una ronda interna della Protezione civile, con l'ausilio di altoparlanti, disperderà i possibili assembramenti che si possono verificare all’interno della sala vendite e delle aree esterne.

"Per consentire la distribuzione della merce ai concessionari da parte dei grossi fornitori di prodotti ittici sarà previsto un turno di conferimento. Alle 20 il mercato ittico chiuderà - si legge nel nuovo modello organizzativo -. Se la polizia municipale, in qualsiasi momento, dovesse riscontrare la mancanza della condizioni di sicurezza per la salute pubblica potrà dare le opportune disposizioni, fino – se dovesse rendersi necessario – alla sospensione delle attività e/o alla chiusura del mercato. Gli ingressi aperti saranno presidiati dai portieri custodi e dalle maestranze Coime".

CLICCA QUI PER LEGGERE IL NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cancelli aperti dalle 3 di notte, si chiude alle 20": il piano per la ripartenza del mercato ittico

PalermoToday è in caricamento