menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parte del materiale sequestrato

Parte del materiale sequestrato

Sugli scaffali mascherine e prodotti per fumatori non a norma, sequestri e maxi multe

I finanzieri hanno controllato la merce in vendita in quattro attività commerciali a Carini e Capaci, tra cartolerie e rivendite di articoli per la casa, riscontrando una lunga serie di irregolarità. In particolare, in un emporio sono stati trovati dpi "con falsa certificazione di conformità"

Oltre milleseicento mascherine (1.602) chirurgiche "non conformi alla normativa" e 7.180 articoli per fumatori (cartine e filtri) "illecitamente
detenuti e posti in vendita senza prescritta autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli". E' quanto hanno sequestrato i finanzieri della Tenenza di Carini in quattro attività commerciali tra Carini e Capaci (non sono stati resi noti i nomi ndr). Il sequestro è scattato nel corso dei controlli disposti dal comando provinciale finalizzati a verificare il rispetto delle norme sulla sicurezza dei prodotti posti in vendita.

In particolare, in un importante emporio adibito alla vendita di prodotti per la casa a Carini, le fiamme gialle hanno sequestrato 900 mascherine di III categoria classificate come dispositivo di protezione individuale (Dpi) "provviste di falsa certificazione di conformità ed omologazione". I dispositivi erano corredati da una dichiarazione di conformità non riconosciuta dalla Commissione Europea. Per l’illecita immissione in commercio di tali prodotti è stata comminata una sanzione amministrativa sino a 60.000 euro.

Sempre a Carini, presso un negozio di ferramenta, sono state sequestrate 400 mascherine del tipo chirurgico "prive dei contenuti minimi
di informazioni all’utente nonché pericolose per la salute dei consumatori in quanto non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa europea". Anche in questo caso il titolare dovrà pagare una sanzione che può arrivare fino a 25.800 euro così come previsto dal codice del consumo.

Gli articoli per fumatori sono invece stati sequestrati in una cartoleria a Capaci. Nello stesso negozio sono state sequestrate anche 207 mascherine chirurgiche e 244 prodotti per l’elettronica (lampadine, spine, multiprese), "tutti privi dei contenuti minimi di informazioni all’utente, del marchio CE, nonché pericolosi per la salute dei consumatori in quanto non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa europea". Al titolare dell’impresa sono state comminate due diverse sanzioni amministrative che prevedono il pagamento di una somma pari al massimo di 25.800 euro, per la violazione del codice del consumo e da un minimo di 5.000 sino a un massimo di 10.000 euro per la vendita dei generi di monopolio senza la prescritta autorizzazione dell’Adm. al quale è stata avanzata proposta la chiusura dell’esercizio commerciale.

Infine in un negozio di articoli per la casa e prodotti di ferramenta a Capaci, le fiamme gialle hanno sequestrato 95 mascherine chirurgiche, 44 visiere protettive e 30 paia di guanti in nitrile, tutti privi dei contenuti minimi di informazioni all’utente, del marchio CE, nonché pericolosi per la salute dei consumatori in quanto non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa europea. Anche in questo caso al titolare dell’impresa è stata comminata una sanzione amministrativa sino
a un massimo di 25.800 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento