rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Coronavirus, mascherine gratis per rider e chi aiuta i senzatetto

E' l'iniziativa di "Vivi sano onlus", ente gestore del Parco della salute. Saranno realizzate in tessuto e donate ai volontari della onlus "Gli angeli della notte" e ai rider di Social food. Daniele Giliberti: "Attraverso loro arriviamo a tanti e diamo una mano a ridurre la possibilità di contagio"

Mascherine in tessuto gratis per i volontari della onlus "Gli angeli della notte" che aiutano i senzatetto e per i rider di Social food. E' l'iniziativa di "Vivi sano onlus", ente gestore del Parco della salute al Foro italico. "Donate da un'impresa socialmente responsabile, le mascherine sono state realizzate in tessuto adatto all'uso dei cittadini, che assorbe esalazioni e umidità trannenedole e non rilasciandole", si legge in una nota dell'associazione.

Coronavirus, i contagiati salgono a 630: 140 in più di ieri, altri due morti

"In questi giorni è necessario aiutare e nel migliore modo possibile. Le amministrazioni, maledetta burocrazia italiana, in alcuni casi hanno le mani legate. Ognuno deve svolgere il proprio compito -  spiega Daniele Giliberti di Vivi sano onlus -. Non ho dormito una notte intera per ragionare sul modo migliore per essere utile, anche io, a prevenire o arginare l’epidemia pensando a chi, svolgendo il proprio ruolo, è costretto ad avere contatti. Ho visto i rider di Social food che consegnano beni di prima necessità, ho sentito le associazioni 'Gli angeli della notte', che stanno vicino ai bisognosi e li raggiungono in strada. Mi sono detto che attraverso loro arriviamo a tanti e diamo una mano a ridurre la possibilità di contagio. Ringrazio uno della nostra grande famiglia, l’amico Pippo Giuseppe Spanu con i figli Andrea e Luca, che in queste ore stanno lavorando, insieme a sarte che li collaborano (che ringrazio personalmente) alla tessitura delle mascherine che doneremo".

Razza conferma: "Nuovi contagi dovuti agli arrivi dalle regioni del Nord"

"Medici, operatori sanitari e forze dell'ordine - aggiunge Giliberti - per il fondamente ruolo che svolgono utilizzano altri tipi di mascherine e a questo non possiamo provvedere ma pensiamo di dare una mano concretamente donando presidi utili a persone obbligate per avoro ad avere contatti giornalieri. Un modo anche per combattere speculazioni in atto".

Eventuali richieste possono essere inoltrate all'indirizzo info@vivisano.org. "Non chiedete mascherine - conclude - se non strettamente necessarie alle vostre attività. Riguardatevi. State a casa!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, mascherine gratis per rider e chi aiuta i senzatetto

PalermoToday è in caricamento