menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
© Ansa foto

© Ansa foto

Giornata nazionale del personale sanitario: "A Palermo più di 3 mila in prima linea contro il Covid"

Parla il presidente dell’Ordine delle professioni sanitarie di Palermo, Gandolfo Marco Macaluso: "Rivolgiamo il nostro pensiero a chi ha perso la vita nello svolgimento del proprio lavoro. A tutti loro e alle loro famiglie va il nostro più sentito ringraziamento ed il nostro più commosso ricordo"

Si celebra oggi, sabato 20 febbraio, la prima edizione della giornata nazionale dei professionisti sanitari, sociosanitari, socioassistenziali e del volontariato. Una ricorrenza nuova nel calendario delle celebrazioni istituzionali del nostro paese, istituita dalla legge 155 del 13 novembre 2020 “per onorarne il lavoro, l'impegno, la professionalità e il sacrificio nel corso della pandemia di Coronavirus nell'anno 2020”.

“La celebrazione di questa giornata ci sembra, soprattutto in questo periodo, quanto mai opportuna” afferma Gandolfo Marco Macaluso, presidente dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche della Riabilitazione e della Prevenzione di Palermo, che rappresenta i professionisti sanitari iscritti ai 19 albi di cui si compone l’ordine.

Gandolfo Marco Macaluso-2“Gli iscritti al nostro ordine provinciale sono 3.300, mentre sono 13 mila in tutta la Sicilia – ricorda Macaluso. – Un esercito di professionisti altamente formati che anche in questo lungo e difficile periodo non hanno arretrato di un solo passo rispetto ai compiti assegnati dal servizio sanitario nazionale, tanto nelle attività svolte all’interno del sistema ospedaliero pubblico e privato quanto nei servizi assistenziali e territoriali. Pensiamo ai tantissimi colleghi che hanno lavorato nei centri Covid o hanno continuato a svolgere assistenza territoriale e domiciliare a stretto contatto con i pazienti, nonostante le mille difficoltà e, purtroppo, in alcuni casi, contagiandosi. Rivolgiamo il nostro pensiero a chi ha perso la vita nello svolgimento del proprio lavoro. A tutti loro e alle loro famiglie va il nostro più sentito ringraziamento ed il nostro più commosso ricordo". "Trovo particolarmente importante la celebrazione della giornata nazionale dei professionisti sanitari – continua Gandolfo Marco Macaluso – perché forse per la prima volta vengono messi sullo stesso piano tutti i camici bianchi. Insieme, l’uno accanto all’altro, così come accade ogni giorno nel nostro sistema sanitario nazionale, a sostegno di una sempre più efficiente tutela della salute".

"Facciamo nostra la richiesta che in queste ore accomuna a livello nazionale tutti i camici bianchi – afferma in conclusione Macaluso - occorre dare maggiore impulso alla campagna vaccinale auspicando una maggiore assistenza e cura non solo a livello ospedaliero ma anche nel territorio, affinché si blocchi la catena di contagio. É necessario l'aiuto e il sacrificio di tutti. Chiediamo ai cittadini il continuo rispetto di quelle regole di buon senso e prevenzione che oggi, accanto al vaccino, rappresentano l'unica sicurezza per evitare l'aumento esponenziale del numero dei contagi. Rinnoviamo alle istituzioni regionali e provinciali, la nostra totale disponibilità a collaborare per il miglioramento del sistema sanitario siciliano”.

Musumeci: "Grazie alla loro opera instancabile"

"Desidero manifestare - afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci - la mia sincera gratitudine, nella giornata istituita per onorare il loro impegno, a tutti i 'camici bianchi' siciliani, personale sanitario, sociosanitario, socio assistenziale e del volontariato. Senza il loro spirito di servizio, senza la loro abnegazione, a volte spinta fino al sacrificio della vita, gli effetti della pandemia in Sicilia sarebbero stati certamente più drammatici. È soprattutto grazie alla loro opera instancabile, profusa in ogni momento di questo terribile anno nel quale il Covid-19 ha condizionato fortemente la nostra vita, che possiamo oggi guardare con cauta speranza al prossimo futuro, in attesa di completare la campagna di vaccinazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento