rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Il Comune: sì all'attività motoria all'aperto ma solo nella zona di residenza

Sul sito del Comune chiarimenti sullo jogging dopo la sanzione inflitta ieri a Mondello dalla polizia: non ci si può allontanare da casa per correre. Nelle prossime ore un provvedimento più ampio con nuove misure

Riaprono - anche se per poche ore - ville e giardini, chiusi durante il fine settimana. Dal Comune arrivano pure dei chiarimenti in merito all'attività sportiva svolta all'aperto, anche in seguito alle polemiche sul runner che ieri è stato sanzionato a Mondello perché correva lontano dal suo quartiere di residenza, la Zisa. A Palazzo delle Aquile, peraltro, si sta lavorando ad un provvedimento - che probabilmente sarà pronto domani - che possa fare ulteriore chiarezza su ciò che si può fare o non fare in questi giorni di emergenza e anche su ulteriori limitazioni per le attività commerciali autorizzate a restare aperte.

Dietrofront del Comune: ville chiuse fino a domenica prossima

Forze dell'ordine fermano runner a Mondello | Video

In primo luogo, la misura che prevedeva la chiusura di ville e giardini, lasciando accessibili soltanto il prato del Foro Italico e la Favorita, erano valide solo per lo scorso fine settimana. Stamattina i cancelli si sono riaperti, salvo poi essere richiusi con una nuova ordinanza che sarà valida fino al 22 marzo.

Per quanto riguarda le attività sportive all'aperto, dopo le vivaci polemiche anche sui social network in relazione al podista sanzionato ieri a Mondello dalla polizia, sul sito del Comune è già stato introdotto un chiarimento: "E' comunque vietato lo spostamento per motivi che non siano di lavoro, salute e prima necessità, è da intendersi che non è permesso allontanarsi dal proprio quartiere per lo svolgimento di attività motorie". Dunque, si può correre - rigorosamente da soli ed evitando luogi affollati o di creare affollamento - ma restando comunque nei paragi della propria abitazione. Non ci si può mettere in macchina, partendo magari da Brancaccio per andare a correre alla Favorita, per esempio. Con la riapertura di parchi e ville, si possono sfruttare questi spazi, purché si trovino nella zona in cui si risiede.

Il Comune sta infine lavorando in queste ore ad un provvedimento che possa fare ulteriore chiarezza sulle misure in vigore. Allo studio c'è per esempio il divieto di accensione delle slot machine ed altre attrezzature legate a giochi e scommesse all'interno dei negozi di tabacchi, ma anche un regolamento per consentire l'apertura del mercato ortofrutticolo. Le nuove disposizioni dovrebbero essere pronte domani.

Articolo modificato alle 13.25 del 16 marzo 2020 // Aggiunta nuova ordinanza chiusura ville e parchi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune: sì all'attività motoria all'aperto ma solo nella zona di residenza

PalermoToday è in caricamento