Coronavirus, da dubbi e dilemmi nasce un vademecum per i medici

La guida semplificata per la gestione dei contagi è stata presentata a Villa Magnisi, sede dell'Ordine dei medici di Palermo. Il documento sarà costantemente aggiornato e diffuso a tutte le categorie di professionisti

E' stato presentato stamattina a Villa Magnisi, sede dell'Ordine dei medici di Palermo, il nuovo 'Vademecum Covid-19' per la gestione del contagio da Coronavirus. Una guida semplificata che prende spunto dai dubbi più frequenti dei medici del territorio e di chi lavora nel pubblico sulle procedure e i comportamenti previsti dagli attuali riferimenti normativi. "Il documento è nato per fare ordine e liberare i medici da incertezze procedurali in modo da prestare le loro cure con serenità”, spiega il presidente dell'Omceo Toti Amato, nonché componente del direttivo della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

Il vademecum presentato a Villa Magnisi

"Impariamo - sottolinea il segretario regionale della Federazione italiana medici medicina generale Luigi Galvano, vicepresidente vicario della Fondazione Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri - a conoscere la pandemia via via. Il susseguirsi di decreti e disposizioni, non sempre di univoca interpretazione, ha prodotto caos fra i sanitari e fra i cittadini. Da qui la necessità di avere uno strumento informatico di facile consultazione, in grado di uniformare il linguaggio tra tutti i medici. Sarà diffuso a tutte le categorie di professionisti e costantemente aggiornato".

"Le criticità sono evidenti - evidenzia il vicepresidente dell’Ordine Giovanni Merlino - soprattutto nel rapporto tra medici del territorio, Dipartimento della prevenzione e cittadini. Ci sono cittadini confinati a casa per un tampone che non arriva, quando la tempestività del risultato è indispensabile ai fini clinici per la diagnosi e per affrancare dalla quarantena i pazienti. A questo si aggiunge una comunicazione impossibile tra medici di medicina generale e Dipartimento Prevenzione, certamente non per responsabilità dei colleghi ma per carenze organizzative e strutturali". Il vademecum, elaborato dalla Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg Sicilia) in collaborazione con l'Ordine dei medici di Palermo, contiene anche una nuova scheda di segnalazione che è stata condivisa con il dipartimento di Prevenzione dell'Asp di Palermo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento