menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fsi-Usae alla Regione: "Tamponi rapidi per chi arriva in Sicilia e due soli ospedali Covid"

Una delegazione del sindacato ha incontrato alcuni funzionari dell'assessorato regionale alla Salute. Tra le proposte quella di creare "solo due strutture dedicate per i positivi al virus, una per la Sicilia occidentale e una per quella orientale"

Prevedere misure speciali con obbligo di tampone rapido - da eseguire in porti, aeroporti, stazioni ferroviarie o allo Stretto di Messina - per tutti coloro i quali arrivano in Sicilia. E' la richiesta avanzata dal sindacato Fsi-Usae (Federazione sindacati indipendenti) nel corso di un incontro con il nuovo capo di gabinetto dell’assessorato regionale alla Salute, Angela Antinoro, il consulente per i rapporti sindacali Gaspare Noto e Giuseppe Giandalone, componente della segreteria particolare dell’assessore Ruggero Razza. 

La Fsi-Usae Sicilia ha chiesto inoltre che vengano utilizzate solo due strutture dedicate per i malati Covid nella regione, una per la Sicilia occidentale e una per quella orientale e che si adottino soluzioni per garantire la massima "sicurezza dei siciliani, dei medici, degli infermieri, dei tecnici, degli oss e di tutto il personale sanitario. Vogliamo ritornare a una vita normale e controllata e non tornare a una chiusura”.

Nella foto incontro Fsi-Usae Coniglio Ballacchino in Assessorato salute del 8-9-20-2I sindacalisti Calogero Coniglio e Salvatore Ballacchino hanno sottolineato la "correttezza procedurale che la Regione ha adottato finora  sull’emergenza Coronavirus". Il capo di Gabinetto dell’assessorato alla Salute ha chiesto alla Fsi-Usae Sicilia di trasmettere un documento tecnico indicando le proposte da sottoporre al comitato tecnico scientifico e all’assessore Razza.

A margine della riunione la Fsi-Usae ha chiesto riscontro sullo stato dell’arte di concorsi e mobilità regionali. “E’ stato comunicato che l’assessorato regionale ha sollecitato le due aziende Asp capofila Palermo e Catania ad accelerare le procedure per definire le graduatorie - concludono Calogero Coniglio e Salvatore Ballacchino - Inoltre è stato preannunciato che al personale sanitario che sta prestando servizio nei reparti Covid, sarà riconosciuto un ulteriore punteggio nella valutazione nelle prossime selezioni. È un primo riscontro alle iniziative di mobilitazione finalizzate al raggiungimento degli obiettivi annunciati dalla Fsi-Usae Sicilia”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento