Vucciria, folla alla Taverna Azzurra: "La chiusura spontanea è una saggia decisione"

Lo dice il vicepresidente della Prima circoscrizione Antonio Nicolao, che puntualizza: "Il Coronavirus non è stato ancora debellato, continuiamo a fare prevalere il buon senso"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La chiusura spontanea della Taverna Azzurra alla Vucciria è una saggia decisione". Lo dice il vicepresidente della Prima circoscrizione Antonio Nicolao, che puntualizza: "Non è concepibile che il desiderio di bere una birra in gruppo possa mettere a rischio centinaia di contagi da coronavisus. Sono convinto che le priorità siano altre: non possiamo mortificare quei commercianti che in questo momento stanno cercando di adeguare i propri locali nel rispetto delle normative del distanziamento sociale riducendo di gran lunga il numero dei clienti".

"Abbiamo fatto grandi passi in avanti dopo il lockdown - sottolinea Nicolao -. Era quasi impensabile un mese fa pensare di fare oggi una semplice passeggiata e invece sono riaperti negozi parchi e ville". Questa mattina il Consiglio della Prima circoscrizione ha condiviso la possibilità di fare un sopralluogo nei siti dove si potrebbero registraare eventuali assembramenti. "L'obiettivo è ascoltare le persone e proporre iniziative finalizzate a soddisfare commercianti e clienti, partendo dalla certezza che la salute di tutti non deve essere messa a rischio da chi pensa che la libertà sia l’inosservanza delle regole".

Torna su
PalermoToday è in caricamento