La storia del medico palermitano che sfidò il Covid a Bergamo approda in Brasile

Il dottor. Leonardo Gaglio racconta e si racconta in un'evento organizzato dall'Universidade do Contestado in Brasile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’esperienza di un medico italiano in prima linea ai tempi del coronavirus diventa il tema di un seminario per gli studenti di Medicina in Brasile. L’Universidade do Contestado ha invitato il dottor Leonardo Gaglio a tenere un incontro dedicato agli studenti. Un’occasione per spronare i giovania spendersi per la collettività, a non dimenticare mai di unire la solidarietàalla professione così come dimostra la storia del giovane medico.

Gaglio, originario di Montelepre, la notte del 15 marzo è infatti partito volontario verso il centro della pandemia Italiana: Bergamo. Qui ha dato dimostrazione dei valori etici e morali che hanno contraddistinto il personale sanitario impiegato nell’emergenza sanitaria. La sua esperienza è finita in un libro - “Quarantena: 14 storie ai tempi del Coronavirus” - che ha toccato gli animi anche oltre oceano arrivando in Sud America.

La professoressa Zucchi dell’UnC, dopo aver appreso la storia, ha così organizzato un webinar live che si terrà su YouTube l’8 luglio alle ore 23 (ora italiana). Durante la pandemia abbiamo potuto apprezzare l’opera di tanti medici provenienti da Cuba, Russia, Cina etc. giunti nei centri italiani più colpiti per dare il proprio supporto.Storie di solidarietà che hanno dimostrato l’unione del genere umano di fronte le difficoltà. Ora l'Italia porta un piccolo pezzo della propria storia fuori i confini nazionali, nella speranza di poter aiutare chi sta ancora lottando ardentemente il Covid19.

Torna su
PalermoToday è in caricamento