menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diffusione dei contagi Covid allo Zen, Cgil distribuirà mascherine nel quartiere

Nel fine settimana iniziativa di sensibilizzazione del sindacato che scenderà in campo con le associazioni locali: "L'idea è di contribuire a mettere in campo un'attività di prevenzione porta a porta"

Cresce la preoccupazione per l'aumento dei contagi in alcuni quartieri della settima circoscrizione e anche allo Zen nel fine settimana si terrà un'iniziativa per sensibilizzare la popolazione dai rischi dei mancati distanziamenti e del  mancato utilizzo della mascherina.  La Cgil Palermo e diverse associazioni del quartiere  hanno raccolto l'appello delle istituzioni per svolgere un'opera informativa sull'importanza di indossare la mascherina e di distribuzione dei dispositivi di sicurezza.

“La Cgil Palermo  nelle giornate di sabato e domenica assieme alle associazioni si dedicherà all'attività di sensibilizzazione della popolazione e alla consegna di mascherine – dichiara Calogero Guzzetta, segretario Cgil Palermo -. Come è  avvenuto nei mesi del lockdown, quando siamo stati in prima linea creando una rete di  solidarietà con i  nostri sportelli sempre aperti nei quartieri per aiutare la gente in difficoltà  a chiedere  i bonus alimentari, anche adesso vogliamo impegnarci nell'esercizio di cittadinanza attiva richiesto da questa situazione di emergenza".

Sabato la base operativa della giornata di mobilitazione sarà presso l'associazione Laboratorio Zen insieme, in via Costante Girardengo 18/20 allo Zen 2.  E domenica, dalle 10 alle 18,  la Cgil metterà a disposizione la Camera del Lavoro di via Gino Zappa allo Zen 1 come presidio democratica e punto di partenza per la distribuzione di volantini e altro materiale.

“Nell'arco della giornata saremo impegnati  in giro per le strade del quartiere. L'idea – spiega Guzzetta - è di contribuire a mettere in campo un'attività di prevenzione porta a porta, per informare la gente dei rischi che si corrono se non si rispettano le indicazioni e gli obblighi previsti dai decreti e dalle ordinanze e le norme a tutela della salute.  Abbiamo chiesto a tutte le nostre categorie  e agli operatori dell'Inca e del Caf di partecipare per contribuire alla divulgazione e al successo dell'iniziativa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento