Blitz dei vigili al mercatino rionale di via Li Bassi: multe per 3.100 euro

In tutto sono state elevate 13 sanzioni. Gli agenti hanno verificato "la distanza tra le bancarelle, il corretto utilizzo delle mascherine, la messa a disposizione da parte degli ambulanti di prodotti igienizzanti per le mani e il corretto distanziamento"

Blitz dei vigili al mercatino rionale di via Li Bassi, nel cuore del quartiere Villaggio Santa Rosalia. Il bilancio finale è di oltre 3.100 euro di sanzioni nei confronti degli ambulanti. "La polizia municipale - fanno sapere dal comando di via Dogali - ha effettuato, nell'ambito dei controlli finalizzati al rispetto dei protocolli allegati al Dpcm, sette 'accessi ispettivi' al mercatino di via Giuseppe Li Bassi, multano altrettanti venditori ambulanti ed elevato 13 verbali".

Gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica hanno verificato "la distanza tra le bancarelle, il corretto utilizzo delle mascherine, la messa a disposizione da parte degli ambulanti di prodotti igienizzanti per le mani e il corretto distanziamento - spiegano dal comando -. Le pattuglie hanno controllato anche la regolarità amministrativa delle licenze e accertato che sette venditori ambulanti erano sprovvisti di licenza e vendevano prodotti di ortofrutta e abbigliamento. Sei di questi, occupavano abusivamente il suolo pubblico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento