Aumentano i casi Covid a Villafrati, il sindaco: "Gli irresponsabili che violano le norme saranno puniti"

Il focolaio dopo una festa con 150 persone. I positivi accertati sono 24, ma si attende l'esito di altri 69 tamponi tra cui quello dello stesso primo cittadino Franco Agnello che annuncia il pugno duro: "Vanificati i sacrifici fatti quando eravamo zona rossa". La situazione negli altri comuni

Salgono i casi di Coronavirus a Villafrati, il paese del Palermitano dichiarato zona rossa all'inizio della pandemia. I contagiati adesso sono 24 (anche se 4 non risiedono in paese) ma si aspetta l'esito di altri 69 tamponi. Numeri che preoccupano il sindaco Franco Agnello, che non esclude la possibilità di chiudere le scuole. Ipotesi definita "plausibile" perchè tra le persone coinvolte ci sono anche due insegnanti.

Agnello si rivolge ai suoi cittadini tramite una diretta Facebook, cosi come faceva nel periodo della zona rossa. Adesso però i toni sono diversi. Il primo cittadino, anche lui ha avuto la febbre e attende l'esito del test, ha strigliato i compaesani annunciando il pugno di ferro verso chi violerà le prescrizioni. "Non avrei mai voluto tornare a una di queste dirette e invece oggi ci troviamo nuovamente in una situazione abbastanza seria - ha esordito - . Sono stati eseguiti 125 test rapidi e sono stati trovati 16 positivi, che si aggiungono agli otto già individuati prima. Adesso si aspetta l’esito di altri 69 tamponi. Siamo in una situazione seria, dovuta a leggerezza e irresponsabilità. Abbiamo vanificato i sacrifici fatti nei mesi scorsi. E' obbligatorio - ha ripetuto più volte - mettere in atto le prescrizioni e chi sbaglia paga. Non saranno tollerate violazioni delle norme".

Il contagio è stato favorito, con ogni probabilità, da una festa con oltre 150 persone e il sindaco non perde l'occasione di rimproverare i cittadini: "Siamo tutti responsabili. Non puntiamo il dito verso qualcuno perchè tutti abbiamo avuto le nostre colpe. Eravamo stati bravissimi a uscire dalla zona rossa e adesso invece abbiamo dimenticato tutto. Mi avete lasciato solo perchè il fatto che 150 persone si comportano in modo irresponsabile significa lasciare solo un sindaco, un'amministrazione, chi sacrifica la vita e lavora per la salute di tutti. Non posso ricevere ancora adesso telefonate di persone che sono in isolamento ma chiedono di andare a una festa...".

Migliora invece la situazione a Misilmeri. Il sindaco Rosalia Stadarelli ha annunciato che da domani le scuole saranno regolarmente aperte. "Dopo una riunione tra dirigenti scolastici, funzionario della prevenzione e sentiti il direttore del distretto e il direttore generale - ha spiegato anche lei in una diretta Facebook - si è arrivati alla decisione di aprire le scuole considerato che i motivi che mi hanno portato a emettere l’ordinanza di chiusura sono superati". 

I casi Covid in paese sono 17 e "l'aumento dei contagi - ha sottolineato il primo cittadino - non puó essere correlato al normale svolgimento delle lezioni, se non ci sono casi che intaccano l’ambiente scolastico". 

Una decisione che si allinea anche alle indicazioni giunte nei giorni scorsi dalla Regione, che aveva bacchettato i sindaci invitandoli a un maggiore coordinamento e a non procedere in modo autonomo alla chiusura degli istituti.

Numeri molto simili a Corleone, dove l'ultimo aggiornamento disponibile (di sabato 26 settembre ndr) conferma la presenza di 18 persone positive e due guariti. Sono risultati negativi i circa cento test sierologici effettuati su base volontaria ai dipendenti comunali (due sono risultati 'dubbi' ed è stato eseguito un tampone da parte dell'Usca, il cui esito non è noto).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre in provincia, il sindaco di San Giuseppe Jato ha ufficializzato la presenza di 35 positivi (116 i cittadini in isolamento). Sono 11 i positivi a San Cipirello, dove è stato disposto l'isolamento domiciliare per altre 83 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

  • Muore per arresto cardiaco a 21 anni, lutto cittadino a Chiusa Sclafani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento