rotate-mobile
Cronaca

Covid, i nuovi casi in Sicilia sono 640: ma negli ospedali la situazione resta sotto controllo

E' quello che emerge dal bollettino appena diramato dal ministero della Salute sulla situazione Coronavirus. L'Isola è al sesto posto per contagi. Sei i decessi comunicati

Sono 640 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore: 139 in più rispetto a ieri. E' quello che emerge dal bollettino appena diramato dal ministero della Salute sulla situazione Covid. I contagi sono stati individuati su 27.358 tamponi processati, con un tasso di positività che passa dall'1,8% di ieri al 2,3%.

L'Isola è al sesto posto per contagi, al primo c'è la Lombardia con 1.735 casi, al secondo il Veneto con 1.283 casi, al terzo il Lazio con 1229 casi, al quarto l'Emilia Romagna con 1014 casi, al quinto la Campania con 885.

Nonostante l'aumento dei contagi i ricoverati in regime ordinario calano. E passano dai 345 di ieri ai 332 di oggi (-13) mentre in terapia intensiva ci sono 38 pazienti (cinque in meno di 24 ore fa) con 0 nuovi ingressi. Al momento in isolamento domiciliare si trovano 9.663 persone. Il totale degli attualmente positivi sale a 10.033, mentre ieri era di 9.734 (+299). 

La Regione ha comunicato che tra i tamponi molecolari comunicati oggi 676 sono relativi a periodi precedenti. Inoltre tra i casi di Covid confermati comunicati in questo bollettino 15 sono relativi a giorni precedenti al 13 novembre. Per quanto riguarda i decessi oggi ne sono stati comunicati sei e sono da attribuirsi: due a ieri e quattro a mercoledì.

Sul fronte del contagio nelle singole province ecco la situazione completa: a Palermo 101 nuovi casi, Catania 175, Messina 146, Siracusa 49, Ragusa 31, Trapani 75, Caltanissetta 45, Agrigento 21, Enna, 12. 

Bollettino settimanale: incidenza in aumento tra i più giovani

L’incidenza cumulativa dei casi nel periodo di riferimento, la settimana 8/14 novembre 2021, conferma la chiara tendenza all’incremento già evidenziato nell’ultimo periodo con 439 nuovi casi in più rispetto alla settimana precedente, raggiungendo il valore di 71,08/100.000 abitanti.

Nella settimana in esame il rischio più elevato rispetto alla media regionale, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si registra nelle province di Messina (106,7 nuovi casi su 100.000 abitanti), Catania (105) e Siracusa (87,2). L’incidenza specifica più alta considerata per età, si registra nella fascia di età scolare: 6/10 anni (281 casi) e 11/13 anni (157).

Nonostante il rialzo dei nuovi casi si mantiene limitato l’incremento di nuove ospedalizzazioni (177) con prevalenza di occupazione dei posti letto ancora contenuta. L’ospedalizzazione interessa prevalentemente (87%) soggetti non vaccinati o con ciclo di vaccinazione incompleto. Resta stabile la letalità.

Nella settimana di riferimento 10/17 novembre 2021, i vaccinati con almeno una dose si attestano all’81,65% del target regionale, gli immunizzati al 79,03%, mentre i soggetti che hanno ricevuto una dose addizionale o booster, sono 159.940. Il 18,35% del target rimane ancora da vaccinare. Negli ultimi sette giorni si registra una lieve flessione delle prime dosi somministrate (- 4,61%).

Nell’attuale fase epidemica, ribadisce il Dasoe, risulta pertanto cruciale impegnarsi per rimuovere quanto prima ogni possibile impedimento, mettendo rapidamente in atto la chiamata attiva di tutti coloro i quali non hanno ancora aderito, attraverso la mobilitazione di tutte le strutture del SSN e dei Medici di Medicina Generale o delle istituzioni locali. In tal senso le ASP sono tenute a giocare un ruolo importante nel promuovere adeguate sinergie sul territorio.

Occorre accelerare al massimo la somministrazione della dose booster nei soggetti vaccinati da più di 6 mesi, a partire dalle persone anziane, dai vulnerabili e da quelli maggiormente esposti al rischio di infezione (personale sanitario, ecc.).

Tra le priorità, inoltre, deve essere individuata la prevenzione delle infezioni tra i soggetti di età inferiore a 12 anni, per i quali la vaccinazione non è ancora disponibile, sia per proteggerli dai contagi, sia per scongiurare situazioni che possano interrompere la continuità scolastica e recare nuovamente danno alla vita relazionale dei bambini e degli adolescenti.

Coronavirus, il bollettino di oggi in Italia

Sono 10.544 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 10.638. Sono invece 48 le vittime in un giorno.

  • Nuovi casi: 10.544 
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 534.690
  • Attualmente positivi: 137.130
  • Ricoverati: 4.145 (+57)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 512 (+9)
  • Deceduti dopo un tampone positivo: 133.082 (+48)
  • Dimessi/Guariti: 4.634.229

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, i nuovi casi in Sicilia sono 640: ma negli ospedali la situazione resta sotto controllo

PalermoToday è in caricamento