Il Coronavirus spaventa Corleone: le scuole restano chiuse, per pub e bar stop alle 22

Il mini lockdown, con la sospensione del mercato cittadino e la chiusura della villa comunale, è stato deciso dal sindaco per il timore che un matrimonio con circa 250 persone possa avere innescato un focolaio. Invitati in isolamento

Studenti a casa, pub e bar chiusi obbligatoriamente dalle 22, niente mercatino settimanale e cancelli della villa comunale che restano serrati. Potrebbe sembrare la descrizione di una cittadina nelle prima fasi della pandemia, ma è quanto ha disposto il sindaco di Corleone con un'ordinanza emanata ieri sera. Nel centro del Palermitano cinque persone dello stesso nucle familiare sono risultate positive al Covid, ma le stesse avevano partecipato a un matrimonio con circa 250 invitati, un fatto che porta a temere l'innescarsi di un focolaio cosi il primo cittadino è ricorso a provvedimenti rigidi. I positivi dopo i test sono saliti già a otto.

L'ordinanza firmata da Nicolò Nicolosì prevede: la chiusura alle 22 delle attività di bar, pub, sale giochi, sale scommesse e locali assimilati; la chiusura entro le ore 20 di ogni altro genere di attività aperta al pubblico quali palestre, impianti sportivi e scuole di ballo; la sospensione del mercato cittadino del venerdì; chiusura della villa comunale; la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado nel territorio. E ancora: la chiusura di circoli, associazioni ricreative e musicali; l’interdizione di tutte le manifestazioni pubbliche che comportino aggregazione sociale, ad esempio congressi e convegni; la sospensione dell’apertura al pubblico di musei e altri luoghi di cultura.

"Si raccomanda inoltre ai gestori dei pubblici esercizi - dicono dal Comune - di far rispettare la distanza interpersonale di un metro. I gestori di esercizi commerciali all’aperto e al chiuso devono adottare misure organizzative tali da consentire l’accesso con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti".

La cerimonia che tanto preoccupa si è svolta sabato 12 settembre e così il sindaco invita a titolo precauzionale gli invitati a "rispettare l’isolamento fiduciario presso il loro domicilio. La decisione è stata presa di concerto con le autorità sanitarie locali. Il provvedimento è valido anche per i familiari che vivono nella stessa abitazione. "Inoltre - si legge in un post sulla pagina Facebook del Comune - si invitano le persone coinvolte a comunicare al proprio medico di famiglia e all’indirizzo emergenzacovid19@comune.corleone.pa.it la propria partecipazione alle nozze. Nella mail vanno inseriti i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, indirizzo in cui si rimarrà in isolamento, mail, telefono, medico curante".

Le limitazioni riguardano però non solo Corleone. I ragazzi che frequentano l’Istituto industriale di Prizzi non andranno a scuola. E, in via precauzionale, è sospeso anche il trasporto effettuato dall’Ast. Lo stop alle attività didattiche interessa anche gli istituti con sedi distaccate in altri comuni, come il liceo don G. Colletto. La scuola ha dei plessi anche a Marineo, che non apriranno.

scuola corleone-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento