Cronaca Arenella-Vergine Maria / Via Papa Sergio I

Due dipendenti sono positivi al Covid, chiuso il Pta Albanese

Sono state temporaneamente sospese tutte le attività della struttura di via Papa Sergio per procedere alla sanificazione dei locali e sottoporre a tampone gli altri lavoratori. Porte chiuse anche per Palazzo Comitini e per gli uffici comunali del settore Risorse immobiliari

Si allunga l'elenco delle strutture pubbliche che non apriranno i battenti, per alcuni giorni, per l'emergenza Covid. 

L'Asp ha reso noto che due dipendenti in servizio al Pta Albanese di via Papa Sergio sono risultati positivi al Covid-19. Tutte le attività ospitate all’interno della struttura sono state temporaneamente sospese per procedere alla sanificazione dei locali e sottoporre a tampone i dipendenti.

"Per eventuali esigenze urgenti - dicono dall'Azienda - si invitano gli utenti a rivolgersi agli altri Pta oppure utilizzare i servizi assicurati dallo sportello online dell’Asp". 

VIDEO | Coronavirus, l'Sos dai pronto soccorso: "Siamo allo stremo, viviamo sul filo del rasoio"

Per l'intera giornata Palazzo Comitini, sede della città metropolitana, resterà chiuso per igienizzazione e sanificazione dei locali. Il provvedimento è scattato dopo che un addetto alle pulizie dipendente della società Palermo Energia è risultato positivo al Covid-19.

Porte sbarrate anche per gli uffici comunali del settore Risorse immobiliari di via Astorino. La chiusura è stata disposta per consentire la sanificazione dei locali. 

Per l'accertata positività di un dipendente, sono chiusi da oggi anche uffici della VIII circoscrizione e della postazione decentrata Montepellegrino di via Fileti.

È stata poi disposta la quarantena per tutto il personale, le bambine e i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia comunale Altarello. Il provvedimento, che riguarda complessivamente ventuno persone, tra adulti e minori, è stato comunicato all’amministrazione cittadina dal dipartimento prevenzione dell’Asp, in seguito alla segnalazione del caso di positività di un dipendente della struttura educativa avvenuta il 14 ottobre scorso. La scuola è chiusa da quel giorno.

Alla fine della quarantena, adulti e minori dovranno sottoporsi al tampone rapido in modalità drive-in secondo le modalità che indicherà l’Usca. L’esito del tampone rapido di fine quarantena consentirà l’immediata riammissione a scuola, senza necessità di ulteriore certificazione. Nel caso in cui, l’esito del tampone rapido tra allievi o personale dovesse, invece, risultare positivo, l’Usca effettuerà tamponi molecolari per confermare l’esito dei soggetti in questione, ma non saranno previste ulteriori misure per gli altri, che potranno pertanto riprendere le attività scolastiche in presenza.

Restano ancora chiusi gli asili nido Domino e Pellicano, per i quali si attendono indicazioni da parte dell’Asp dopo i casi di positività rilevati il 15 ottobre scorso. "Confidiamo nel percorso intrapreso con le istituzioni sanitarie - afferma l’assessore alla Scuola Giovanna Marano - affinché le famiglie possano riporre nei servizi educativi del Comune una rinnovata fiducia continuando ad affidare bambine e bambini ai nostri servizi per l’infanzia”.

Articolo aggiornato il 22 ottobre 2020 alle ore 11,55  e alle ore 13,45// Aggiunte nuove chiusure

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due dipendenti sono positivi al Covid, chiuso il Pta Albanese

PalermoToday è in caricamento