Coronavirus, il Comune potenzia l'assistenza alimentare: mille richieste in 48 ore

Le famiglie hanno chiesto di accedere al sistema di assistenza approntato dall'Amministrazione con la Caritas, l'Associazione Banco Alimentare e il Banco delle Opere di carità tramite le circoscrizioni. Come inoltrare la domanda

Sono già circa mille le famiglie che nelle ultime 48 ore hanno chiesto di accedere al sistema di assistenza alimentare che il Comune sta approntando in collaborazione con la collaborazione della Caritas, dell'Associazione Banco Alimentare e il Banco delle Opere di carità.

Le famiglie hanno contattato le rispettive circoscrizioni di residenza (da domani sarà anche attiva la possibilità di registrarsi online). Con circa 150 richieste, è la V Circoscrizione quella con il maggior numero di famiglie, mentre sono circa 80 quelle della I. Da domani, mentre proseguirà la possibilità di richiedere di accedere a questa forma di assistenza, inizieranno le verifiche per accertarsi che gli stessi nuclei familiari non siano già fruitori di assistenza o che la domanda non sia stata presentata più volte.

Al momento, si è deciso che le due associazioni Banco Alimentare e Banco delle Opere di carità si occupino dei cittadini che non hanno problemi di isolamento in quarantena mentre la Caritas si occuperà delle famiglie in quarantena. Un servizio ad hoc si sta organizzando per le persone sole non autosufficienti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il sindaco Leoluca Orlando "tutta l’Italia sta affrontando una prova durissima ma come sempre a pagare di più sono quelle persone efamiglie più fragili e più esposte. Oggi è evidente che la crisi sanitaria si sta velocemente tramutando in crisi sociale ed economica e così come si è risposto con provvedimenti eccezionali all’emergenza sanitaria si deve rispondere con provvedimenti eccezionali all'emergenza sociale ed economica che oggi colpisce centinaia di famiglie ma presto potrebbe colpirne migliaia. Per questo oggi sono stato in contatto con le massime autorità dello Stato e del Governo, che mi hanno assicurato che si sta lavorando affinché in tempi brevi siano trovati strumenti e risorse per garantire un reddito a tutte le famiglie che devono poter affrontare l’emergenza con maggiore serenità e dignità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento