Coronavirus, da oggi si può fare la spesa con i buoni del Comune: aiuti per 2.484 famiglie

Secondo i dati forniti da Palazzo delle Aquile sono 6.355 le persone raggiunte dal sussidio in questa prima tranche. Il contributo settimanale è compreso fra dieci e 130 euro, in base al reddito. Il sindaco Orlando e l'assessore Mattina: "La città sta affrontando questa emergenza con lo spirito di una vera comunità"

Sono 2.484 le famiglie di Palermo che hanno ricevuto i buoni spesa relativi al sistema di aiuti alimentari organizzato dal Comune per contrastare la povertà causata dall'emergenza Covid-19. I buoni saranno spendibili a partire da oggi. Secondo i dati forniti da Palazzo delle Aquile sono 6.355 le persone raggiunte dal sussidio in questa prima tranche. Si tratta di famiglie inserite in tre fasce di reddito in base alle autodichiarazioni: fascia zero (1.461 nuclei familiari), fino a 400 euro (888) e da 401 a 560 euro (135). la somma complessiva settimanale per tutte le 2.484 famiglie è di 144.130 euro. Il contributo settimanale è compreso fra dieci e 130 euro. 

Sabato di Pasqua con negozi alimentari aperti fino alle 23

"È stato un lavoro enorme - dicono il sindaco, Leoluca Orlando, e l'assessore alla Cittadinanza solidale, Giuseppe Mattina - cui hanno collaborato dipendenti comunali, volontari delle parrocchie e dai sindacati, operatori sociali pubblici e privati. Un segno di come la nostra città sta affrontando questa emergenza con lo spirito di una vera comunità e con l'obiettivo gli aiutare tutti coloro che sono in difficoltà e non lasciare indietro nessuno". 

La lista dei supermercati che accettano i buoni spesa

Sono circa 800 le famiglie che ancora non hanno consegnato l'autocertificazione, mentre 1.900 sono state escluse per aver dichiarato di avere depositi bancari superiori ai 6.000 euro o per aver dichiarato introiti mensili superiori ai 560 euro. Dal Comune precisano che queste famiglie saranno comunque tutte ricontattate per un'ulteriore verifica su quanto dichiarato. Al momento la possibilità di nuove iscrizioni alla piattaforma online è sospesa e la riaprirà il 20 aprile. Tutte le procedure per la richiesta di accesso al sistema dei buoni pasto e all'assistenza alimentare, infatti, avvengono tramite registrazione al sito www.protezionecivile.palermo.it. In questi giorni, intanto, è proseguita la distribuzione diretta di provviste alimentari (pacchi con beni di prima necessità quali pasta, latte, riso, biscotti e scatolame) che ha interessato ad oggi circa 2.500 famiglie tramite il sistema che coinvolge Comune, Caritas, Banco Alimentare, Banco Opere di Carità, Missione Speranza e Carità.

Tabella riassuntiva aiuti alle famiglie 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento