Cronaca

Coronavirus, cimiteri aperti a Palermo: 3.500 persone prenotate fino a lunedì

Oltre 600 ingressi ieri nei tre campisanti comunali. Nonostante alcuni "imprevisti" registrati ai Rotoli, la Giunta ha deciso di ampliare la prima fascia di ingressi (dalle 8 alle 10) per tutta questa settimana fino a 200 persone

Il caos registrato ieri mattina

Sono state circa 609, sulle 690 che si erano prenotate, le persone entrate ieri nei tre cimiteri comunali di Palermo. Un numero a cui vanno aggiunto un centinaio di visitatori che nella mattina è riuscito a intrufolarsi approfittando della momentanea apertura del cancello del Cimitero dei Rotoli per il passaggio di un mezzo.

"Nonostante questo incidente verificatosi al primo turno - spiegano dal Comune - la gestione interna del cimitero è stata impeccabile, garantendo a tante famiglie di rendere omaggio ai propri cari defunti. Nessun problema si è registrato nei turni successivi né negli altri due cimiteri". "Alla luce dell'esperienza di ieri che ha mostrato la sostenibilità di numeri maggiori presso il principale cimitero cittadino", la Giunta, comunque, ha deciso di ampliare la prima fascia di ingressi (dalle 8 alle 10) per tutta questa settimana fino a 200 persone.

In totale sono poco meno di 3.500 le persone complessivamente già registrate per gli ingressi fino a lunedì della prossima settimana, mentre i circa 500 che domenica avevano richiesto la prenotazione tramite WhatsApp stanno ricevendo in queste ore le rispettive conferme con le informazioni.

"Nonostante l'incidente ai Rotoli - dice il sindaco Leoluca Orlando - la giornata è proseguita nella massima tranquillità e così contiamo che sarà nei prossimi giorni".  "E' ovvio che le prime ore, dopo due mesi di chiusura, hanno visto un afflusso massiccio di persone anche perché alcuni non erano informati sulla necessità di prenotare - conclude Orlando -. Quello che conta è che è stata ripresa un'attività particolarmente sentita dai cittadini e dalle famiglie che speriamo prosegua in modo ordinato, contribuendo a far vivere questa 'fase 2' in modo più sereno dopo un periodo che per tanti è stato particolarmente duro anche sotto il profilo affettivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, cimiteri aperti a Palermo: 3.500 persone prenotate fino a lunedì

PalermoToday è in caricamento