Coronavirus, Chinnici (Iv): "Tutelare i lavoratori di industrie e call center"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La tutela della salute dei lavoratori viene prima di ogni altra cosa: Italia Viva chiede che si vigili affinché le norme per evitare il contagio da Coronavirus siano rispettate scrupolosamente ovunque, specie nelle realtà produttive lasciate aperte dall'ultimo Decreto del governo. Altrimenti si chiudano immediatamente". Lo dice il coordinatore provinciale di Italia Viva a Palermo, Dario Chinnici. "I lavoratori sono giustamente in apprensione per la propria salute e per quelle delle proprie famiglie - spiega Chinnici - Numerosi comuni hanno già emesso ordinanze di diffida nei confronti delle aziende che non garantiscono il rispetto delle norme, come nel settore dei call center, ma analoghe considerazioni valgono per la cantieristica, la grande industria e i trasporti. Anche a Palermo e in tutti i comuni siciliani bisogna tenere alta la guardia con rigidi protocolli di sicurezza, dotando tutti di mascherine e guanti: questi lavoratori stanno contribuendo a sostenere l'economia italiana in un momento drammatico e non possono farlo a scapito della propria salute".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento