Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Salgono a 53 i positivi a Cefalù, 95 persone in quarantena dopo focolaio in asilo

Un'impennata di contagi che arriva dopo settimane in cui la perla del Tirreno aveva fatto registrare solo due casi. Il sindaco Lapunzina: "Le varianti si stanno propagando velocemente. Ci sono già due nostri concittadini in gravi condizioni"

Salgono a 53 i positivi a Cefalù, dove il sindaco Rosario Lapunzina ha disposto lo stop alle lezioni in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado sia pubbliche che private sino al prossimo 30 aprile. La decisione dopo il focolaio con una decina di bimbi della scuola materna Falcone risultati positivi e un caso in una prima elementare dell'istituto Botta. In quarantena per contatto stretto ci sono 95 persone. Un'impennata di contagi che arriva dopo settimane in cui la cittadina in provincia di Palermo aveva fatto registrare solo due casi.

"E' giunto il momento di fare appello al senso di responsabilità individuale - dice il primo cittadino - degli adulti ma anche dei più giovani che, pur comprendendo il difficile momento che stanno vivendo, hanno il dovere di tutelare la salute e la vita dei soggetti più fragili e degli anziani, evitando qualunque tipo di aggregazione e di contatti e indossando sempre la mascherina. Ora più che mai occorre maggiore attenzione da parte di ciascuno di noi".

Tra i casi di positività anche un'anziana di 94 anni. "Non aveva ancora fatto il vaccino e sta molto male", dice il primo cittadino. "Le varianti sono estremamente contagiose e si stanno propagando velocemente - avverte Lapunzina -. Dobbiamo assolutamente riuscire a fermare i contagi. Ci sono già due nostri concittadini in gravi condizioni. Solo collaborando tutti insieme possiamo sperare di uscire al più presto da questo incubo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salgono a 53 i positivi a Cefalù, 95 persone in quarantena dopo focolaio in asilo

PalermoToday è in caricamento