menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli ingressi del supermercato Lidl di via Aiace (foto archivio)

Uno degli ingressi del supermercato Lidl di via Aiace (foto archivio)

“Cassiera positiva al Coronavirus”: Lidl smentisce ma chiude per 24 ore a Partanna

E' bastato un rapido tam tam di messaggi su Whatsapp per scatenare il panico. Effettuata una sanificazione a scopo precauzionale del supermercato, oggi riaperto. L'azienda: "Una dipendente era entrata in contatto con una persona positiva senza però restarne contagiata"

In questi giorni basta un’informazione sbagliata, o magari travisata, per trasformare un sospetto in certezza e mettere in allarme un intero quartiere. O, come in questo caso, i clienti del supermercato Lidl di viale Aiace che ieri è stato chiuso tutto il giorno per un’operazione completa di sanificazione di tutti i locali del punto vendita in zona Partanna. E ciò perché da sabato hanno iniziato a girare su Whatsapp messaggi di testo e audio sulla possibilità che una cassiera fosse risultata positiva al Coronavirus e che tutti i suoi colleghi fossero stati messi in quarantena.

In poche ore la notizia ha fatto il giro della città ma è stato lo stesso l’ufficio stampa italiano della catena tedesca di supermercati, su esplicita richiesta, a fare chiarezza. “Il punto vendita di viale Aiace è stato chiuso ieri e sottoposto ad un'operazione di completa igienizzazione. Questo provvedimento è stato preso in via del tutto precauzionale perché un familiare di un nostro collaboratore è entrato in contatto con una persona risultata positiva al Covid19, senza fortunatamente esserne contagiato a sua volta. Per questo, non si è reso necessario mettere in quarantena il personale del punto vendita che, invece, ha regolarmente riaperto oggi per garantire il servizio alla comunità”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento