Un caso sospetto alle Poste di via Alcide de Gasperi, chiuse 7 agenzie per la sanificazione

Un dipendente ha fatto sapere all'azienda l'esito di un primo accertamento sanitario. La comunicazione ha reso necessaria la chiusura per 24 ore. Gli utenti davanti alla porta chiusa: "Perché non lo comunicano invece di farci arrivare fin qui?"

Il cartello affisso questa mattina nell'agenzia di via Alcide de Gasperi

Gli utenti arrivano uno dopo l'altro davanti all'ingresso dell'ufficio postale di via Alcide de Gasperi "inspiegabilmente" chiuso nonostante siano le 12. Questa mattina sulla porta è comparso un avviso di variazione orario: "Questo ufficio chiuderà alle 11 per sanificazione ambiente". Il sospetto contagio da Coronavirus di un dipendente ha infatti costretto la direzione a chiudere altre agenzie sparse in tutta la città per eseguire l'intervento. "Perché non lo comunicano magari da qualche parte invece di farci arrivare fin qui?", chiedono infastiditi gli utenti.

La segnalazione è arrivata questa mattina. L'impiegato ha contattato l'azienda riferendo il risultato di un primo accertamento eseguito privatamente per alcuni sintomi riconducibili al Covid-19. Temendo un potenziale contagio però, secondo alcune fonti interne, il lavoratore sarebbe rimasto a casa già dal primo ottobre. La direzione, appresa la notizia, ha comunque deciso di chiudere l'agenzia in zona Stadio e invitato i lavoratori a tornare a casa in attesa di eventuali ulteriori comunicazioni.

L'ufficio postale in questione però sarebbe solo uno dei 7 che il dipendente "itinerante" avrebbe frequentato prima di assentarsi, ma non è dato sapere quali siano state chiuse. Poste italiane infatti non ha pubblicato alcun avviso ufficiale per comunicare all'utenza l'elenco delle agenzie interessate che domani torneranno regolarmente operative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

  • Ficarra e Picone dicono addio a Striscia la Notizia: "Non è facile ma preferiamo fermarci"

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

  • "La gente scappava via per la paura", rapinato il negozio Happy Casa del Centro Olimpo

Torna su
PalermoToday è in caricamento