Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus negli uffici giudiziari: tre contagiati e due casi sospetti, ma udienze regolari

Si tratta di dipendenti e ufficiali del Nep che si occupano di notifiche. Gli uffici si trovano nel palazzo ex Eas e sono stati sanificati domenica scorsa. Attività sospesa fino al 30 nella struttura, ma i processi si svolgono invece normalmente

Il Covid tormenta anche gli uffici giudiziaria, in particolare quelli che si trovano all'interno del palazzo ex Eas. Casi di impiegati positivi al Coronavirus sono stati infatti registrati all’Ufficio Nep (Notificazioni Esecuzioni Protesti). Un ufficiale giudiziario è stato ricoverato in ospedale dopo avere contratto il virus, mentre un assistente giudiziario è risultato positivo ieri. Oggi invece è stato scoperto un altro caso.

E ci sono altri due casi sospetti (si attende l’esito del tampone). Per questa ragione – dopo che il dirigente dell’Ufficio ha segnalato numerose assenze di personale - il presidente della Corte d’appello, Matteo Frasca, ha disposto che fino al 30 l’accettazione delle richieste di notificazione ed esecuzione sia limitata agli atti giudiziari con scadenza processuale nella medesima giornata o nelle 24 ore successive.

Gli uffici Nep – nel palazzo ex Eas – sono stati sanificati domenica scorsa e la Corte d’appello ha riformulato all’Asp la richiesta di nuovi test sierologici, già avanzata il 9 settembre, anche per il personale del Nep.

Nonostante siano emersi nuovi casi di Covid, stamattina l'attività all'interno del palazzo di giustizia era regolare: nel nuovo e nel vecchio palazzo sono stati celebrati regolarmente i processi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus negli uffici giudiziari: tre contagiati e due casi sospetti, ma udienze regolari

PalermoToday è in caricamento