Coronavirus, Borrelli: "A Palermo sono guariti due contagiati su tre"

A dare la buona notizia è stato il commissario straordinario per l'emergenza Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa indetta per fare il punto della situazione sulla diffusione del Covid-19. Quasi 3 milioni i passeggeri controllati negli aeroporti e 110 mila nei porti

"A Palermo guariti due contagiati su tre". A dare la buona notizia è stato il commissario straordinario per l'emergenza Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa indetta stamani per fare il punto della situazione sulla diffusione del nuovo Coronavirus in Italia. I tre casi a cui si riferisce Borrelli sono i tre turisti bergamaschi risultati positivi ai tamponi per il Coronavirus. La 66enne risultata positiva per prima è ancora ricoverata all'ospedale Cervello in isolamento anche se oggi è "senza febbre e in buone condizioni generali", vengono invece considerati guariti il marito della donna e l'amico che fa parte della stessa comitiva (in quarantena in hotel ndr).

I turisti bergamaschi a Palermo nei giorni del Coronavirus: "Isolati in hotel, ci trattano bene"

Il virus in Italia

Secondo quanto reso noto da Borelli in totale ci sono 528 contagiati da Coronavirus in 12 regioni. Sono invece 42 le persone guarite: 37 in Lombardia, tre nel Lazio e due in Sicilia. 

I controlli

Il commissario straordinario Borrelli ha anche sottolineato che "sono quasi 3 milioni i passeggeri controllati negli aeroporti e 110 mila i passeggeri controllati nei porti". Nelle strutture operative sono in campo "774 uomini e donne e oltre 180 mezzi". Inoltre sono al lavoro 800 volontari della protezione civile nei porti e negli aeroporti.

Musumeci ai turisti del Nord: "Rimandate il vostro arrivo in Sicilia"

Intanto il governatore siciliano Nello Musumeci, che nei giorni scorsi ha chiesto ripetutamente a Roma il potenziamento dei controlli, invita chi risiede nelle aree "a rischio" a rinviare l'arrivo in Sicilia. "L'ho detto e lo ripeto, i turisti provenienti dalle zone gialle farebbero meglio a rimandare di qualche settimana il loro arrivo in Sicilia. Il mio - dice il governatore - è un appello alla prudenza, nell’interesse di tutti. La Sicilia è e resta, finora, una regione sicura, dove trascorrere la vacanza in un clima assai propizio. Per questo da giorni invito tutti, anche certa stampa, a non fare terrorismo psicologico. In ogni caso, chi arriva da una zona colpita dall’epidemia ha il dovere di informare le autorità sanitarie siciliane, come stabilito dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri".

E Assaeroporti, in una nota, chiarisce "che gli aeroporti italiani sono pienamente operativi e che tutti i passeggeri in partenza o i arrivo presso gli scali nazionali possono continuare a fruire dei servizi e dell’assistenza offerti in aeroporto per una positiva esperienza di viaggio". L'associazione sottolinea che "l’intera filiera aeroportuale sta mettendo in campo tutte le proprie forze e le risorse a disposizione per garantire la mobilità dei cittadini e supportare le competenti Istituzioni nella complessa macchina organizzativa dei controlli sanitari. Ogni azione di prevenzione e controllo adottata presso gli scali nazionali per fronteggiare l’emergenza da nuovo Coronavirus, secondo le disposizioni del ministero della Salute, è coordinata dalla Protezione civile sulla base dei protocolli dalla stessa previsti e attuata a livello territoriale per il tramite degli Usmaf, Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera. L’associazione, nel ribadire che tutti i servizi aeroportuali sono regolarmente erogati, segnala che i gestori degli scali italiani monitorano la situazione in essere con la massima attenzione e invita i passeggeri a verificare, secondo le indicazioni dell’Ente nazionale per l’aviazione civile, le informazioni e gli aggiornamenti consultando i siti ufficiali dell’unità di crisi della Farnesina, www.viaggiaresicuri.it, del ministero della Salute, www.salute.gov.it e delle compagnie aeree di riferimento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

  • Incidente a Boccadifalco, schianto tra 2 auto: tre feriti, uno è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento