Coronavirus, consegna droga a domicilio a un'amica incinta: denunciata

Cresce a Palermo e provincia il numero di persone "pizzicate" per inosservanza delle prescrizioni governative volte a contenere il contagio del Covid-19. A finire nei guai, a Santa Cristina Gela, questa volta è stata una 25enne

Consegnava la droga a domicilio a un'amica incinta. Succede anche questo ai tempi del Coronavirus. I carabinieri della compagnia di Santa Cristina Gela nel corso di servizi di controllo del territorio, finalizzati anche alla verifica del rispetto della normativa riguardante l’emergenza sanitaria, hanno denunciato una ragazza di 25 anni responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti. E' successo ieri mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I carabinieri - spiegano dal comando provinciale dell'Arma - hanno sorpreso la ragazza mentre viaggiava a bordo della propria auto. Dai controlli è emerso che era in possesso di pochi grammi di marijuana e hashish. La 25enne è stata trovata in un comune lontano da quello di residenza (cosa vietata in questo periodo) e dai riscontri è emerso che stava effettuando lo spostamento per consegnare sostanza stupefacente ad un’amica in stato di gravidanza". La ragazza è stata denunciata anche per la violazione dell’articolo 650 del Codice penale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Un altro caso di Coronavirus fa tremare Comdata, donna positiva: "Ora la situazione è grave"

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia già venti morti: salgono a 846 i contagiati, 125 più di ieri

  • Incidente in via Basile, investito da un automobilista che scappa: morto 57enne

  • Coronavirus, furia Musumeci in tv: "La Sicilia è chiusa, da noi per avere dei diritti bisogna gridare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento