Angeli custodi in divisa, carabinieri portano farmaco salvavita a una donna di San Cipirello

Una 37enne con gravi problemi di natura allergica si è presentata in caserma chiedendo una mano ai militari. Una pattuglia ha raggiunto il Civico di Palermo con la prescrizione medica e poi ha recapitato la confezione alla donna

Il momento della consegna del farmaco a San Cipirello

A causa della sua patologia non poteva andare a prendere un farmaco salvavita al Civico. E allora i suoi “angeli custodi”, senza ali né aureola ma con la divisa e una fiamma sul cappello, lo hanno fatto al posto suo. Questa mattina i militari della stazione di San Cipirello hanno consegnato delle medicine a casa di una donna 37enne con gravi problemi di natura allergica.

La donna, appresa la disponibilità dei carabinieri a prestare assistenza e soccorso alle persone in difficoltà in questo momento di emergenza, si è presentata presso in caserma spiegando l’urgenza di reperire i farmaci che doveva assumere entro il fine settimana e l’impossibilità, sua e dei suoi familiari, di ritirarli presso l’ospedale Civico di Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A causa infatti delle sue patologie - spiegano dal Comando provinciale - i medici le avevano fortemente sconsigliato di recarsi all’interno di strutture sanitarie per il rischio di esporsi al contagio. I militari si sono offerti di farlo personalmente e hanno ritirato la prescrizione medica e successivamente il farmaco poi consegnato alla donna. La signora ha ringraziato sentitamente i militari intervenuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento